Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / Serie A
TMW RADIO - Ponciroli: “Atalanta in un limbo. Inter, devastante perdere Skriniar”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Diego Petrussi/PhotoViews
venerdì 19 agosto 2022, 11:50Serie A
di TMWRadio Redazione
tmwradio

Ponciroli: “Atalanta in un limbo. Inter, devastante perdere Skriniar”


Fabrizio Ponciroli, direttore di Calcio2000 e opinionista di Tuttomercatoweb.com, ospite dell’editoriale di TMW Radio. Di seguito il podcast completo e un estratto del suo intervento:

Che impressione ti ha fatto la Fiorentina ieri?
“Se la Fiorentina giocherà come fatto nel primo tempo non vedo problemi, è stata superiore in ogni frangente. Il problema è la condizione fisica, nella ripresa ho visto una squadra in netta difficoltà. Dovrà essere bravo Italiano a chiuderla nel primo tempo della gara di ritorno, bisognerà trovare gol per evitare un’eliminazione che avrebbe conseguenze gravi per la stagione dei viola. La Fiorentina mancava in Europa da tantissimo tempo e c’è fiducia di poter arrivare fino in fondo, ma i playoff sono sempre una brutta bestia”.

In casa Atalanta si sta vendendo anche Malinovsky, è finito un ciclo a Bergamo?
“Tutti i cicli hanno un inizio e una fine, forse il ciclo Gasperini non è finito ma sicuramente serve una rivoluzione. Rivoluzione che però non è arrivata, l’Atalanta ora è in una situazione di limbo pericolosa. Gasperini non è stato messo nelle migliori condizioni per lavorare, ma credo che questo sia dovuto alla mancata conquista di un titolo. L’Atalanta ha fatto un qualcosa di straordinario ma non ha vinto, non ha concretizzato. Il paragone va fatto con la Roma di Mourinho. Tutti a denigrare la Conference League, a dire che è un trofeo che non conta nulla, però la Roma ha vinto e l’Atalanta no”.

Il PSG spinge per Skriniar, l’Inter può cedere lo slovacco per un’offerta monstre?
“Sarebbe devastante per l’Inter perdere Skriniar in questo momento della stagione. Anche se incassi 70/80 milioni, con chi lo sostituisci? Non c’è un giocatore che può sostituirlo sul mercato. Cedere Skriniar per l’Inter significherebbe sacrificare e buttare una stagione”.

Rabiot blocca il mercato della Juve, riuscirà a chiudere Depay?
“Sono convinto che la Juve voglia prima cedere un paio di esuberi, oltre a Rabiot ci sono anche Arthur e Kean. Per il brasiliano non c’è spazio, perché se vuoi far giocare Fagioli e Miretti non c’è spazio. Rabiot è odiato da tutti, ma può tornarti utile. Il vero problema è cosa fai con Kean? C’è il riscatto obbligatorio da 28 milioni, ma che senso ha tenerlo se poi non giocherà mai. L’operazione Kean è veramente stata un suicidio economico, lo hai preso per essere un elemento importante strapagandolo e dopo già 3 mesi hai capito che non può essere neanche una riserva alla Juve. Kean ha bisogno di giocare con continuità e visto il livello può andar bene per una squadra di medio livello, non per la Juve”.

Il Napoli ha dato una svolta al mercato, a cosa può puntare la squadra di Spalletti?
“De Laurentiis ha messo a segno colpi importanti. Sono contento per Raspadori, perché ora avrà la possibilità di dimostrare di essere un top player. Sarà titolare in una grande piazza, io credo che il Napoli sia passato dal giocarsi l’ottavo posto ad essere una squadra da primi 3-4 posti. Sono stati fatti grandi acquisti a Napoli. Gli obiettivi della squadra dipenderanno dal lavoro di Spalletti, che forse si è ritrovato ancor più regali del previsto da questo mercato”.