Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Editoriale
Primo colpo Napoli, si sblocca anche la Juve, la lista degli “anti” Zirkzee, Inter pressing sul GenoaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 20 giugno 2024, 16:10Editoriale
di Luca Marchetti

Primo colpo Napoli, si sblocca anche la Juve, la lista degli “anti” Zirkzee, Inter pressing sul Genoa

Ci siamo: arriva il primo colpo del Napoli dell’era Conte. Arriva Rafa Marin, classe 2002 del Real Madrid. E arriva con un’operazione particolare. Titolo definitivo, per una cifra superiore ai 10 mln di euro con recompra in favore del Real, che però vale soltanto dal secondo anno, già fissata a 25 milioni per il 2026 e a 35 milioni per il 2027. Ma non è finita qui perché il Napoli ha inserito un’ulteriore clausola, per cautelarsi. Se infatti il giocatore dovesse fare particolarmente bene la società partenopea avrebbe la possibilità (attraverso il pagamento di un bonus, e quindi di fatto aumentando il prezzo di Rafa Marin) di aumentare anche la cifra della recompra. Insomma a fronte di un pagamento ulteriore di altri 10 milioni circa le cifre del riacquisto si alzerebbero fino a 50 milioni per il 2026 e fino a 70 per il 2027: il doppio per tutti, praticamente. Ora il Napoli potrà concentrarsi sulle altre situazioni: le vicende di Kvara e Di Lorenzo che non saranno risolte a breve (sempre che si risolveranno come vorrebbe Conte, ovvero con la permanenza dei due), sul discorso relativo ad Osimhen, sull’assalto a Buongiorno e sul cesellare la rosa per rendere il Napoli competitivo.

Si sblocca anche la trattativa fra Aston Villa e Juventus per Douglas Luiz. L’impasse generato dal “no” di McKennie al trasferimento aveva realmente creato non pochi problemi alla Juventus. Però le due società, lavorando, hanno trovato una soluzione. E la contropartita tecnica ora è stata individuata in Barrenechea. Se l’Aston Villa dovesse accettare (preferirebbe Soulé che però la Juve non vuole inserire nella trattativa) il conguaglio salirebbe a circa 25 milioni di euro. Nel frattempo la Juve registra le parole di Rabiot dal ritiro della Francia e continua a tenere caldo Koopmeiners.

Anche al Milan le situazioni evolvono. Lo stallo nella trattativa di Zirkzee porta i rossoneri a valutare (anzi a riprendere in considerazione) anche altri attaccanti. Uno è certamente Dovbyk, attaccante ucraino del Girona che è stato visionato anche nell’ultima partita della sua nazionale a cui si aggiunge Demerovic, attaccante bosnicao dell’Augusta. Il costo del cartellino per Demerovic è di 25 milioni di euro (anche se c’è margine) e c’è già il gradimento del giocatore al trasferimento. Nell’ultima stagione 26 anni, 15 gol, 10 assist in Bundesliga. E nel frattempo è stato sondato anche Depay, che dal primo luglio sarà svincolato dall’Atletico Madrid. 
L’Inter e il Genoa sono in continuo contatto per trovare l’accordo definitivo per Martinez. Nell’operazione, come contropartita, i rossoblù hanno individuato Oristanio. Nel frattempo continua ad essere monitorato Ndoye del Bologna: ieri sera visionato all’opera contro la Svizzera. E sempre i nerazzurri hanno messo gli occhi su Giovanni Leoni, difensore giovanissimo (e promettentissimo) della Samp. L’idea sarebbe di prenderlo per lasciarlo almeno un’altra stagione a Genova.


Il Como ha raggiunto un’intesa di massima con la Roma per Belotti e l’attaccante ora deve dare il suo assenso definitivo, dopo un primo ripensamento. Passi in avanti per arrivare a Dossena del Cagliari che piace anche al Bologna.
Lazio e Verona continua a trattare per Noslin (valutazione 20 milioni di euro) e anche qui potrebbe essere inserita una contropartita tecnica: Akpa Apro. Per Stengs invece il Feyenoord ha fatto il prezzo: 20 milioni bonus compresi. Oppure uno scambio alla pari con Isaksen, ma la Lazio sullo scambio non è d’accordo. La trattativa andrà avanti ma solo a cifre più basse. Nel frattempo bloccato Dele-Bashiru dell’Hatayspor per 6 milioni di euro.

A Firenze previsto nelle prossime ore con Bonaventura per il rinnovo del contratto e c’è da trovare un’intesa con il Wolfsburg per Vranckx. La richiesta è alta (10 milioni): bisogna lavorare. Per la difesa piace Pongracic del Lecce, su Kouame invece c’è il pressing del Bologna (a cui piace anche Pongracic).
Sempre a Bologna si continua a trattare per Holm, lunedì un nuovo incontro, mentre per Gosens si farà un nuovo tentativo nelle prossime ore.
Il Torino ha trovato l’accordo con il Venezia per liberare Vanoli (800mila euro) a Lecce sono ufficiale Pierret e Tete Morente, mentre continua ad essere seguiro Gaspar, difensore centrale angolano dell’Estrella, squadra portoghese. La clausola da 7 milioni rende complicata la trattativa.
A Verona si continua a trattare per Kastanos (Salernitana), ad Empoli piace molto Sebastiano Esposito a Cagliari il fratello (sempre attaccante) Pio.
Oggi è il giorno dell’Italia, intanto. Anche il mercato si fermerà: soltanto una mezza giornata. L’Europeo ha la precedenza!