Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / frosinone / Serie A
Mpasinkatu: "Pronti via Osimhen si è ripreso il Napoli. Calzona vuol giocarsi le sue carte"TUTTO mercato WEB
giovedì 22 febbraio 2024, 18:56Serie A
di Lorenzo Marucci

Mpasinkatu: "Pronti via Osimhen si è ripreso il Napoli. Calzona vuol giocarsi le sue carte"

Malu Mpasinkatu, direttore sportivo e esperto di calcio internazionale è intervenuto durante il TMW News soffermandosi sul pari di ieri del Napoli contro il Barcellona: "Di fronte ad una formazione rodata, nel primo tempo era quasi scontata la sofferenza ma poi il gol di Lewandowski ha svegliato la squadra e poi Osimhen ha dimostrato che può fare la differenza. Tante polemiche per il ritardo con cui è arrivato ma poi il gol pesantissimo lo crea e lo realizza lui. E' un Osimhen che pronti via si è ripreso subito il Napoli. Calzona? La gara col Barcellona la prepari con tante motivazioni che ti arrivano naturalmente, poi comunque dopo il pari il tecnico ha cercato di vincerla perché non ha fatto cambi conservativi, segno che vuol giocarsi le sue carte in modo offensivo e questo è un bell'atteggiamento. L'importante era non perdere poi al ritorno dopo quindici giorni in più di lavoro vedremo un altro Napoli. Quanto a Kvara e al discorso dell'insofferenza per il cambio io da ds dico che uscire a volte arrabbiati può anche essere positivo pur non mancando di rispetto al compagno. Magari rimproveri qualcosa a te stesso o forse c'era la volontà di dare ancora qualcosa in campo. Non bisogna sempre vedere negatività quando un calciatore esce un po' arrabbiato"

Cajuste invece in difficoltà a metà campo...
"Contro il centrocampo del Barcellona soffrono in tanti, ha pagato un po' di responsabilità, c'era tanta pressione su di lui. E se fai una partita non all'altezza si nota subito, però è un giocatore che ha qualità e deve solo sbloccarsi mentalemnte, poi può dare una grande mano al Napoli".


Cambiando argomento, il ds del Frosinone Angelozzi ha detto che Kaio Jorge, Soulé e Barrenechea faranno le fortune della Juve...
"Sono giocatori interessanti, giovani che possono valere la Serie A. Giocare in un'isola felice come il Frosinone è un conto, essere sempre sotto i riflettori è un altro discorso. Però stanno dimostrando di avere personalità. Poi starà a loro eventualmente dimostrare di essere da Juve, perchè le aspettative, quando torni dopo un campionato positivo, sono altissime. Soulé è stato il più decisivo però se dovesse tornare alla Juve la gente non ti perdonerà niente e dovrà dimostrare il suo valore. In ogni caso io lo riprenderei e lo riporterei alla Juve: con il progetto Next Gen la Juve ha aperto una strada. Se i tuoi giovani dopo un'esperienza altrove fanno vedere di essere da A devi farli tornare a casa e devono far bene per la tua squadra".