Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / genoa / Copertina
Genoa Primavera, sabato la sfida principe del girone A
martedì 14 marzo 2023, 14:29Copertina
di Franco Avanzini
per Genoanews1893.it

Genoa Primavera, sabato la sfida principe del girone A

Il Genoa Primavera, dopo la prima sconfitta in campionato arrivata sul campo della Reggiana nell'ultimo turno, è pronta a rigettarsi sul campionato per una partita davvero importante ai fini della classifica. Allo stadio Gambino di Arenzano sabato prossimo (fischio di inizio alle ore 14) arriverà infatti la Spal che insegue la squadra ligure a quattro lunghezze di distanza. Un vero e proprio big match che, in caso di risultato positivo, potrebbe permettere alla compagine di mister Agostini di prendere il largo mettendo una seria ipoteca alla promozione in Primavera 1. 

Mettendo a confronto la classifica delle due squadre la Spal, delle prime cinque, è la squadra che ha segnato meno reti, solo 38 a differenza dei liguri che invece hanno più bocche da fuoco e sono arrivati già a 55 marcature (miglior attacco del raggruppamento). Le due retroguardie si contendono il primato del girone: al momento entrambe hanno preso 16 reti. 

Gli emiliani sono imbattuti da dodici partite nelle quali hanno vinto in sette occasioni e pareggiate le restanti cinque. L'ultima loro sconfitta risale allo scorso 26 novembre 2022 quando furono superati dai pari età del Padova per 2 a 1. All'andata il Genoa Primavera si impose in terra ferrarese per 5 a 0, a segno andarono Accornero (tre reti), Debenedetti e Boci.