HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » genoa » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen all'Inter è il miglior colpo invernale degli ultimi 10 anni?
  Christian Eriksen all'Inter nel 2019/20
  Krzysztof Piatek al Milan nel 2018/19
  Rafinha all'Inter nel 2017/18
  Gerard Deulofeu al Milan nel 2016/17
  Stephan El Shaarawy alla Roma nel 2015/16
  Mohamed Salah alla Fiorentina nel 2014/15
  Radja Nainggolan alla Roma nel 2013/14
  Mario Balotelli al Milan nel 2012/13
  Fredy Guarin all'Inter nel 2011/12
  Antonio Cassano al Milan 2010/11

Genoa, Thiago Motta: "Il mio calcio è come quello di Gasperini"

09.12.2019 15:04 di Michele Pavese    articolo letto 5951 volte
Genoa, Thiago Motta: "Il mio calcio è come quello di Gasperini"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Genoa e Sampdoria si affronteranno sabato nel Derby della Lanterna, una stracittadina sempre molto sentita. DAZN ha intervistato i due tecnici, Thiago Motta e Claudio Ranieri, che stanno cercando di risollevare le due squadre, impantanate nei bassifondi della classifica. Queste le parole del mister rossoblù: "Il mio calcio è offensivo, come quello di Gasperini. A me piace portare la palla e creare una superiorità numerica con il palleggio e non per una questione estetica, ma perché ci credo realmente. Serve la comunicazione tra i giocatori e quando hanno la palla i giocatori stanno bene e sono uniti. Voglio l’aggressività, nel senso buono. Quando vai a fare gol conta anche quella, se vuoi segnare devi essere più aggressivo dei difensori".

Il tradimento nei confronti di Ranieri - "Nel periodo in cui ci ritrovammo all'Inter abbiamo parlato tantissimo. Ricordo una partita di Coppa con il Napoli, chiesi di non giocare perché non me la sentivo mentalmente, sapeva quale era la mia volontà, ma lui mi schierò, persi palla davanti alla difesa e procurai un calcio di rigore, perdemmo 1-0. Mi disse che dovevo restare ed io ribadii che volevo andare. Lui mi disse che rispettava la mia decisione ma che non l'avrebbe accettata. Alla fine firmai con il PSG all’ultimo minuto dell’ultimo giorno di mercato".

Passato e futuro - "Il triplete con l’Inter è stato unico, un anno storico per la società, ma anche per noi stessi. L’Inter non vinceva da tanto tempo la Champions ed è stato incredibile riuscirci. Il derby? Sono cose che ho vissuto già prima e non è cambiato nulla. Genova ha una squadra storica e importantissima come il Genoa ed una grande come la Sampdoria; i tifosi ti chiedono sempre del derby, anche per strada si raccomandano. Immagino il momento subito dopo la partita: vinci il derby e vai a festeggiare, se non vinci vai a casa a pensare già alla prossima partita".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Genoa

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510