Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / hellasverona / Altre Notizie
LIVE TMW - Coronavirus, Nandez e Miranchuk positivi. Le Regioni che stanno cambiando zonaTUTTOmercatoWEB.com
sabato 28 novembre 2020 12:43Altre Notizie
di Redazione TMW
live

Coronavirus, Nandez e Miranchuk positivi. Le Regioni che stanno cambiando zona

12.43 - Le Regioni che stanno cambiando zona - Il premier Conte e il ministro Speranza hanno ufficializzato oggi i passaggi nelle nuove zone:
• La Toscana passa alla zona arancione dal 4 dicembre,
• Friuli Venezia Giulia: resta in zona arancione.
• La Liguria e la Sicilia passano in zona gialla.
• La Lombardia, il Piemonte e la Calabria passano da zona rossa ad arancione da domenica 29.

SABATO 28 NOVEMBRE

23.43 - Di Maio sui vaccini e le vacanze all'estero - "Nelle prossime ore il Ministro della Salute presenterà il piano Vaccini. I primi mesi del 2021 saranno quelli in cui avvieremo la vaccinazione. I tempi saranno rispettati, ci aiuterà l'Esercito e saranno vaccinati per primi i medici". Così è intervenuto il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Rete 4. Di Maio ha proseguito: "Se un cittadino italiano andrà a sciare in un altro sotto europeo, quando rientrerà farà la quarantena. Lo faremo per preservare gli altri italiani".

19.23 - Ministero Salute: confermate restrizioni per cinque regioni - Da domenica Lombardia, Piemonte e Calabria saranno zona arancione, mentre Liguria e Sicilia diventeranno zone gialle. Con un comunicato stampa, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inoltre fatto sapere che firmerà nelle prossime ore una nuova ordinanza con cui saranno rinnovate le misure restrittive vigenti in Campania e Toscana, che resteranno così zona rossa, nonché in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche che resteranno zona arancione. L’ordinanza sarà valida fino al 3 dicembre.

Come cambierà la mappa dell’Italia.
Zona rossa: Valle d'Aosta, Provincia di Bolzano, Toscana, Abruzzo e Campania.
Zona arancione: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, l'Umbria, Puglia, Calabria, Basilicata.
Zona gialla: Provincia di Trento, Veneto, Liguria, Lazio, Molise, Sardegna, Sicilia

18.35 - Atalanta, Miranchuk positivo al Coronavirus: in serata nuovi test per la squadra - Atalanta B.C. comunica che, in seguito ai test effettuati ieri, giovedì 26 novembre, Aleksej Miranchuk è risultato positivo al Covid-19. Il calciatore è stato prontamente sottoposto ad isolamento nel rispetto delle procedure previste dal protocollo sanitario. In tarda serata il gruppo squadra verrà sottoposto nuovamente ai test molecolari. La Società ha immediatamente attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate

17.55 - Altra tegola per il Cagliari: anche Nandez positivo al Covid-19. La squadra resta in isolamento - Dopo Godin e Simeone, altro caso di positività al Covid-19 per il Cagliari. Si tratta di Nahitan Nandez, come comunicato dallo stesso club con una nota ufficiale: "A seguito degli ultimi test sanitari effettuati il Cagliari Calcio comunica la positività al Covid-19 di Nahitan Nandez: il calciatore è stato prontamente isolato secondo quando previsto dalle normative in vigore. Tutti gli altri componenti del gruppo squadra sono risultati negativi e proseguono l’isolamento fiduciario domiciliare, con la possibilità per tutti gli atleti di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita. Il Club resta in costante contatto con le autorità sanitarie e continuerà ad osservare quanto stabilito dal protocollo".

17.11 - Il bollettino della Protezione Civile di oggi - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 222.803 tamponi e individuati 28.352 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 787.893, 7.952 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 827 persone affette da Coronavirus per un totale di 53.677 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 787.893
Deceduti: 53.677 (+827)
Dimessi/Guariti: 696.647 (+35.467)
Ricoverati: 37.466 (-418) di cui in Terapia Intensiva: 3.782 (-64)
Tamponi: 21.411.701 (+222.803)
Totale casi: 1.538.217 (+28.352, +1,88%)


15.05 - Bilancio Inter influenzato dal Covid-19 - L'Assemblea degli azionisti di F.C. Internazionale Milano S.p.A., che si è svolta tramite videoconferenza in ottemperanza alle disposizioni di prevenzione sanitaria, ha approvato il bilancio dell’esercizio finanziario 2019/2020, significativamente influenzato dagli effetti della pandemia da Covid-19. L'esercizio è stato caratterizzato dall'efficientamento economico-finanziario, con un focus particolare sul monitoraggio dei costi, della gestione del capitale circolante, degli investimenti e della liquidità, già potenziata dalla operazione di finanziamento perfezionata a fine dicembre 2017. Nel primo semestre, si sono registrati nuovi ricavi e redditività, in linea con il piano industriale e di sviluppo del club. A partire da marzo 2020 l’andamento è invece stato contrassegnato dalla diffusione a livello mondiale della pandemia da Covid-19 e dalle conseguenti misure adottate da Lega Serie A e dall’UEFA per garantire la ripresa e il completamento delle competizioni, con l’obiettivo di assegnare i relativi titoli sportivi entro il 31 agosto 2020. Tali misure hanno imposto di disputare le partite a porte chiuse, determinando l’azzeramento degli introiti da gara e il rimborso pro-quota degli abbonamenti e dei biglietti già venduti, solo in parte mitigato dall’attivazione delle coperture assicurative. L’esercizio ha registrato una diminuzione dei ricavi di circa € 45 milioni, con il dato consolidato che si attesta a quota € 372,4 milioni, con un EBITDA pari a € 14,5 milioni e una perdita di esercizio a quota € -102,4 milioni.

11.01 - Conte prova a recuperare Brozovic - L'Inter ha recuperato Marcelo Brozovic, negativo all'ultimo tampone per il Covid-19, e Antonio Conte proverà ad averlo a disposizione già da domani nella sfida contro il Sassuolo. Nel caso in cui non dovesse farcela l'appuntamento è rimandato alla Champions, quando il croato sarà fondamentale nelle sfida contro il Borussia Moenchengladbach, vista anche l'assenza di Vidal per squalifica.

VENERDÌ 27 NOVEMBRE

23.23 - Parla Giuseppe Conte - Il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, intervistato al Tg5, ha parlato della situazione legata al Covid-19 del nostro Paese: "Domani è una giornata importante: ci sarà l’aggiornamento del monitoraggio e mi aspetto un RT che è arrivato all’1, sarebbe un segnale importante della riduzione del contagio. E mi aspetto anche che molte regioni che ora sono rosse diventino arancioni o gialle. Sarebbe un bel segnale".

20.12 - Vojvoda svela di essere positivo - Il Torino nei giorni scorsi ha comunicato che un altro giocatore era risultato positivo al Covid-19 e a svelare l'identità ci ha pensato il diretto interessato, Mergim Vojvoda che sul suo profilo Instagram ha scritto: "Il Coronavirus andrà via da me presto. Grazie per tutti i vostri messaggi".

19.02 - Il Covid tra gli arbitri - Questa sera torna in campo Daniele Orsato, arbitro che ripartirà da Braga-Leicester a 25 giorni dall’ultimo suo impiego in Roma-Fiorentina, senza errori né motivi tecnici dietro allo stop. Fuori per un periodo di tempo anche Marco Giua, quarto uomo di quella sfida, che inizierà da Brescia-Fiorentina di sabato in B. Il Covid minaccia anche il mondo arbitrale, con tredici casi di positività tra arbitro e assistenti. Rizzoli spesso modifica designazioni già ufficiali, come quella di Fabbri sostituito da Chiffi un giorno prima della gara e ancora assente per il prossimo turno. Per gli arbitri vale lo stesso protocollo dei calciatori, con tamponi da effettuare entro le 48 ore che precedono la gara. Finora le tredici positività confermano che i protocolli non possono mettere alla porta il Covid, anche se tutti sono risultati asintomatici o con sintomi lievi.

17.30 - Il bollettino della Protezione Civile - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 232.711 tamponi e individuati 29.003 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 795.845, +4.148 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 822 persone affette da Coronavirus per un totale di 52.850 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 795.845 (+4.148)
Deceduti: 52.850 (+822)
Dimessi/Guariti: 661.180 (+24.031)
Ricoverati: 37.884 (-277)
di cui in Terapia Intensiva: 3.846 (-2)
Tamponi: 21.188.898 (+232.711)
Totale casi: 1.509.875 (+29.003, +1,96%)

09.47 - Il Messaggero sul caso tamponi: "Lotito adesso attacca: sono vittima di un complotto" - "Lotito adesso attacca: sono vittima di un complotto" scrive Il Messaggero sul caso tamponi. Lotito ascoltato per 3 ore dal PM, come persona informata sui fatti. Il patron della Lazio si è difeso ma teme un 'complotto' guidato dai suoi nemici in FIGC e Lega, guidato da Urbano Cairo - scrive il quotidiano. Sulla scelta del laboratorio di Avellino, Lotito ha spiegato: "Scelto perché nel Lazio non c'era un laboratorio privato convenzionato". Intanto il vero caso rimane Strakosha che dopo un mese tornerà tra i pali ma il suo allenamento pre-Zenit lo fa rimanere nel mirino della procura FIGC.

GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE

21.47 - Lotito ascoltato 3 ore ad Avellino - È durata poco più di tre ore, dalle 14 alle 17:20 con una breve pausa intorno alle 16, l'audizione del presidente della Lazio Claudio Lotito convocato come persona informata dei fatti dalla Procura di Avellino nell'ambito dell'inchiesta sul centro Futura Diagnostica di Avellino presso il quale la società bianco-celeste, come da protocollo, fa processare i tamponi di calciatori, loro familiari e staff squadra. Il fascicolo vede un solo indagato, l'ad di Futura Diagnostica, Massimiliano Taccone, nei cui confronti si ipotizzano i reati di falso, frode in pubbliche forniture e epidemia colposa. Lotito ha risposto alle domande del procuratore aggiunto, Vincenzo D'Onofrio, e a quelle poste dai tre pm che seguono l'inchiesta, Teresa Venezia, Vincenzo Toscano e Luigi Iglio, senza rilasciare dichiarazioni ai numerosi giornalisti in attesa. Si può ipotizzare che tra i temi affrontati nel colloquio, ci siano stati quelli relativi ai rapporti tra il presidente della Lazio e il centro di Avellino e sulle ragioni che hanno indotto la stessa società a rivolgersi

21.00 - Il bollettino della Protezione Civile - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 230.007 tamponi e individuati 25.853 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 791.697, -6.689 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 722 persone affette da Coronavirus per un totale di 52.028 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 791.697 (-6.689)
Deceduti: 52.028 (+722)
Dimessi/Guariti: 637.149 (+31.819)
Ricoverati: 38.161 (-232)
di cui in Terapia Intensiva: 3.848 (+32)
Tamponi: 20.956.187 (+230.007)
Totale casi: 1.480.874 (+25.853, +1,78%)

17.05 - Milinkovic-Savic negativo, è a disposizione - Anche Sergej Milinkovic-Savic torna a disposizione di Inzaghi: il serbo, trovato positivo in patria durante il ritiro per gli impegni in Nations League, ha ricevuto l’ok per tornare in Italia e si è sottoposto ad un ulteriore tampone oggi, più la visita di idoneità. In serata parteciperà all’allenamento con i compagni a Formello e domenica sarà regolarmente a disposizione del tecnico contro l’Udinese.

16.11 - Spadafora: "Confido che a gennaio si possa ripartire con l'attività sportiva" - Se l'emergenza sanitaria da Covid-19 a dicembre andrà meglio "confido che a gennaio si possa ripartire con l'attività sportiva". Lo ha detto il ministro per le Politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, nel corso di una video-conferenza stampa sulla presentazione della Riforma dello Sport.

15.33 - Caos tamponi Lazio, Lotito convocato dalla Procura di Avellino come persona informata dei fatti - Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, è stato convocato dalla Procura di Avellino come persona informata dei fatti nell'ambito dell'inchiesta sui tamponi di calciatori, familiari e staff della squadra processati dal centro polispecialistico avellinese Futura Diagnostica. Lotito è arrivato a Palazzo di Giustizia e sta rispondendo alle domande del procuratore aggiunto, Vincenzo D'Onofrio, e dei pm che seguono l'inchiesta. La convocazione di Lotito arriva il giorno dopo il deposito della perizia di ufficio ordinata dalla procura.

14.48 - TMW - Roma, si riduce l'emergenza difensiva. Santon negativo, torna a disposizione - Piccolo miglioramento nell'emergenza della Roma: Davide Santon, uno dei tanti assenti dell'ultimo periodo, è infatti tornato a disposizione di Fonseca alla vigilia della sfida al Cluj, grazie alla negatività all'ultimo tampone. Come per tutti gli atleti che hanno superato il Covid-19, il difensore italiano dovrà prima superare le visite di idoneità.

14.38 - Napoli, alta tensione tra club e squadra: niente stipendi dall'inizio della stagione - Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, i giocatori e lo staff del Napoli non hanno ancora percepito uno stipendio dall'inizio della nuova stagione, una condizione che ha creato qualche malcontento nell'ambiente anche se è una situazione che riguarda anche altri club a causa della crisi legata al Covid-19. Il Napoli si è impegnato a versare il primo bonifico il 1° dicembre, alla scadenza imposta dalla FIGC. Così facendo De Laurentiis tenterà di alleviare il mal di pancia che serpeggia all'interno dello spogliatoio.

14.12 - Lazio, è tornato Milinkovic-Savic. In corso le visite mediche in Paideia - La Lazio ritrova Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo, è rientrato dalla Serbia al termine dell'isolamento dovuto alla positività riscontrata durante gli impegni con la Nazionale e si sottoporrà oggi alle le visite mediche, di idoneità per la precisione, con la Lazio.

13.14 - Cagliari, Giovanni Simeone è risultato positivo al Covid-19. Squadra in isolamento fiduciario - Nuovo caso di Coronavirus in Serie A, stavolta ad essere colpito è il Cagliari. Eusebio Di Francesco, a meno di sorprese, dovrà fare a meno per un po' di Giovanni Simeone, risultato positivo al tampone effettuato nelle scorse ore. Di seguito il comunicato del club sardo riguardo il Cholito: "Il Cagliari Calcio comunica che nell’ambito dei test sanitari effettuati è emersa la positiva al Covid-19 di Giovanni Simeone: il calciatore è stato subito isolato secondo quanto previsto dalle normative ministeriali e federali. Tutti gli altri componenti del gruppo squadra sono risultati negativi e inizieranno l’isolamento fiduciario con la possibilità per gli atleti di svolgere la regolare attività di allenamento e partita. Il Club, in contatto con le autorità sanitarie competenti, continuerà a osservare quanto stabilito dai protocolli".

12.55 - Coppa Italia, il Brescia rinuncia alla trasferta di Empoli. Vittoria a tavolino per i toscani - Non si giocherà Empoli-Brescia, gara valida per il 4^ turno della Coppa Italia. Il Brescia, colpito dal Covid-19 ( sono state riscontrate delle positività), non è infatti partito alla volta della Toscana, dove alle 14:30 si sarebbe dovuto giocare il confronto: match che sarà quindi vinto a tavolino dall'Empoli, che staccherà così il pass per gli ottavi di finale contro il Sassuolo.

11.44 - Hellas Verona, il presidente Setti si è negativizzato al Covid-19. Il comunicato ufficiale - Buona notizia per l'Hellas Verona, che con una nota ufficiale ha comunicato la guarigione del presidente Setti dal Coronavirus: "Dopo gli ultimi test diagnostici effettuati nelle scorse ore, Hellas Verona FC comunica che il Presidente Maurizio Setti si è negativizzato al Covid-19".

10.01 - Lazio, oggi il giorno del ritorno di Milinkovic-Savic. Già fissate le visite mediche - Dopo la serata di gloria della Lazio in Champions League, la compagine capitolina si appresta a riabbracciare oggi Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo, come riporta Il Messaggero, è atteso in queste ore di rientro dalla Serbia al termine dell'isolamento dovuto alla positività riscontrata durante gli impegni con la Nazionale. Fissate per oggi le visite mediche con la Lazio.

00.14 - Torino, Rincon: "Indossa la mascherina, il Coronavirus lo batteremo solo insieme" - Tomás Rincon, centrocampista del Torino e capitano della nazionale venezuelana, ha accolto l’appello che la Regione Piemonte ha rivolto ai campioni del mondo sportivo a scendere in campo contro il Coronavirus, come fatto dal collega Dybala qualche giorno fa. Queste le parole del centrocampista: "Contro il Coronavirus scendi in campo al mio fianco. Indossa la mascherina, perché questo avversario lo batteremo solo insieme".

MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE

22.30 - Il premier Conte negativo - In merito alle ipotesi sullo stato di salute del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, circolate successivamente alla sua partecipazione alla trasmissione Otto e Mezzo, Palazzo Chigi ha precisato che il Presidente da qualche anno ha una sofferenza alle corde vocali, che si acuisce nel periodo invernale, e che non di rado gli provoca tosse. Questa mattina Conte si è sottoposto a un tampone molecolare, in vista della sua partecipazione al vertice italo-spagnolo fissato per domani a Palma di Maiorca. Il test ha dato esito negativo.

21.50 - Benfica, Jorge Jesus nei guai: anche Taarabt positivo al Covid-19, tanti assenti coi Rangers - Nuovi guai per il Benfica di Jorge Jesus: Adel Taarabt è infatti risultato positivo al Covid-19. Come riporta Record, si tratta del terzo caso in pochi giorni, dopo quelli di Darwin Nunez e Weigl. Taarabt sarà l'ennesimo assente per la partita di giovedì contro i Rangers in Europa League: oltre ai 3 citati, ci sono anche gli infortunati André Almeida, Nuno Tavares, Todibo, Pedrinho, lo squalificato Otamendi e Samaris, non inserito nella lista.

18.09 - Seconda ondata: per la prima volta calano i ricoveri - Per la prima volta dall'inizio della seconda ondata, calano i ricoveri per Covid nei reparti in area medica: dal bollettino del ministero della Salute emerge che ad oggi ci sono 34.577 persone ricoverate, 120 meno di lunedì, quando erano 34.697.

17.31 - I dati di oggi della Protezione Civile - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 188.659 tamponi e individuati 23.232 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 798.386, +1.537 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 853 persone affette da Coronavirus per un totale di 51.306 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 798.386 (+1.537)
Deceduti: 51.306 (+853)
Dimessi/Guariti: 605.330 (+20.837)
Ricoverati: 38.393 (-114) di cui in Terapia Intensiva: 3.816 (+6)
Tamponi: 20.726.180 (+188.659)
Totale casi: 1.455.022 (+23.232, +1,62%)


Attualmente positivi: 798.386 (+1.537)
Deceduti: 51.306 (+853)
Dimessi/Guariti: 605.330 (+20.837)
Ricoverati: 38.393 (-114) di cui in Terapia Intensiva: 3.816 (+6)
Tamponi: 20.726.180 (+188.659)
Totale casi: 1.455.022 (+23.232, +1,62%)


16.46 - Nessuna novità nel giro di tamponi in casa Torino - Ulteriore giro di tamponi per il Torino: i positivi restano cinque, mister Giampaolo più quattro giocatori non comunicati dal club. Per i granata non ci sono nuove positività, il resto del gruppo squadra è infatti risultato negativo. Per i granata, che hanno perso Verdi e Belotti per infortunio nella gara contro l'Inter, la prossima sfida sarà quella contro la Virtus Entella di giovedì pomeriggio.

15.52 - Von der Leyen: "Presto contratto per vaccino Moderna" - La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha parlato del vaccino anti-Covid, la cui distribuzione è ora la priorità nella lotta al Covid: "Domani approveremo un sesto contratto che garantirà all'Ue fino a 160 milioni di dosi del vaccino Moderna. Stiamo costruendo uno dei più completi portafogli di vaccini contro il Covid-19"

14.00 - Sileri: "Tifosi allo stadio? Dopo il vaccino" - Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ha parlato della possibilità di rivedere i tifosi allo stadio: "Quando avremo il vaccino la situazione tornerà progressivamente verso la normalità. Dobbiamo aspettare ancora qualche mese e dobbiamo aspettare le certificazioni dell’ente regolatorio europeo per i vari vaccini. Una volta avuto l’ok inizierà la distribuzione. È chiaro che le prime dosi andranno riservate per i più fragili e per gli operatori del settore. Poi progressivamente la campagna vaccinale verrà estesa a tutti. Questo è il momento peggiore che stiamo vivendo, ma da qui in avanti con il rispetto delle regole e con questo monitoraggio stretto vivremo forse altri cinque-sei mesi di difficoltà ma andremo verso la fine del tunnel”.

13.05 - Sassuolo, Ricci di nuovo negativo - Federico Ricci torna a disposizione di Roberto De Zerbi. L'ultimo tampone effettuato dal giocatore ha dato infatti esito negativo, come comunicato dal club neroverde: "L’Unione Sportiva Sassuolo Calcio comunica che Federico Ricci ha effettuato controllo con test diagnostico (tampone) per il coronavirus-Covid 19 il cui esito ha confermato la negativizzazione. A seguito delle visite propedeutiche alla ripresa dell’attività sportiva, il calciatore è rientrato in gruppo".

12.20 - Tampone negativo per Cataldi - Buone notizie per Simone Inzaghi sul fronte tamponi. Danilo Cataldi è infatti risultato negativo all'ultimo test effettuato, dopo che quello di domenica aveva dato esito dubbio, e questa sera sarà a disposizione del tecnico biancoceleste nella sfida di Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo.

11.08 - Lazio, depositata la perizia sui tamponi - È stata depositata ieri pomeriggio l’attesa perizia disposta dalla Procura di Avellino sui 95 tamponi della Lazio, sequestrati nelle scorse settimane e riprocessati lo scorso 10 novembre dal perito d’ufficio, Maria Landi, presso i laboratori dell’azienda ospedaliera di Avellino “San Giuseppe Moscati”. La Procura federale già il 3 novembre ha aperto un’inchiesta sulla Lazio per accertare eventuali violazioni ai protocolli sanitari. Procede parallelamente l’inchiesta degli ispettori della Figc che adesso potrebbe ascoltare nuovi testimoni, giocatori compresi. Per concludere la fase istruttoria però si attende anche che venga tolto il segreto istruttorio sulle indagini dell’ufficio giudiziario di Avellino per poter andare più a fondo sui rapporti della Lazio con il laboratorio irpino. Serve capire se, in alcuni casi di bassa viralità o di positività solo al famoso gene N, il medico possa aver gestito il caso senza aver coinvolto la Asl. Sulla questione comunicazioni alle autorità la versione della Lazio è comunque poco lineare e va verificata con scrupolo per garantire la regolarità del campionato.

MARTEDÌ 24 NOVEMBRE

22.10 - Boccia: "Molti italiani non ci saranno più il prossimo Natale""Non perdiamo il senso di comunità. Molti italiani non ci saranno più il prossimo Natale, ma non dobbiamo perdere il senso di comunità, quello che è venuto fuori nella prima ondata e che ci ha consentito anche di dimostrare che il Paese ha una capacità di reazione molto forte". Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, alla Vita in Diretta su RaiUno, parla così del rischio di riaprire il paese durante le festività natalizie.

21.28 - E' scontro tra il governo e le Regioni per l'apertura degli impianti sciisticisti. Sull'argomento è intervenuta anche Federica Brignone: "È molto importante che gli impianti sciistici aprano a Natale, perché sarebbe un segnale positivo per tutti. Altrimenti, con le stazioni chiuse, il danno sarebbe irreparabile", le parole della campionessa azzurra all'Ansa. In serata Conte ha ribadito la posizione del Governo sulla questione.

20.20 - Il Premier Conte: "Se continuiamo così, a fine mese non avremo più zone rosse" - Ai microfono di Otto e Mezzo su La7, il premier Giuseppe Conte ha parlato del momento dell'Italia. "Sullo spostamento tra regioni a Natale, ci stiamo lavorando ma se continuiamo così a fine mese non avremo più zone rosse. Tuttavia, il periodo natalizio richiede misure ad hoc. Si rischia altrimenti di ripetere il ferragosto e non ce lo possiamo permettere: consentire tutte le occasioni di socialità tipiche del periodo natalizio non è possibile -riporta Repubblica-. Non possiamo concederci vacanze indiscriminate sulla neve. Anche per gli impianti da sci, il problema del protocollo è un conto ma tutto ciò che ruota attorno alle vacanze sulla neve è incontrollabile. Con Merkel e Macron in Europa stiamo lavorando ad un protocollo comune europeo. Non è possibile consentire vacanze sulla neve, non possiamo permettercelo".

19.32 - Salah torna negativo, ci sarà contro l'Atalanta - Il Liverpool di Jurgen Klopp vince e convince, scavalca il Leicester e raggiunge la vetta della Premier League in coabitazione con il Tottenham. Il tecnico dei Reds ha parlato anche della sfida all'Atalanta, annunciando il rientro di Salah: "Non credo di poter recuperare Thiago Alcantara, non è lontano dal rientro ma ancora dobbiamo valutare. Salah oggi è risultato negativo, domani avremo i tamponi per la gara di Champions League e credo che sarà a disposizione per la sfida di mercoledì”.

19.05 - Tamponi Lazio, depositata la perizia sul riesame dei risultati - E' stata depositata la perizia disposta dal Procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D'Onofrio, sui 95 tamponi di calciatori, familiari e staff della Lazio riprocessati dal perito d'ufficio, Maria Landi, presso i laboratori dell'ospedale "San Giuseppe Moscati" di Avellino. La notizia viene confermata dall'avvocato Innocenzo Massaro, legale della Futura Diagnostica di Avellino, dove i tamponi sono stati processati la prima volta con esiti risultati poi discordanti con quelli dei laboratori Synlab e Campobiomedico di Roma. La Procura di Avellino ha aperto un fascicolo a carico di Massimiliano Taccone, ad di Futura Diagnostica, iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di falso, frode in pubbliche forniture e epidemia colposa. Al momento non ci sono indiscrezioni sui risultati a cui è pervenuta la perizia.

17.34 - Protezione Civile, il bollettino: 22.930 nuovi contagiati (-9.098 positivi rispetto a ieri). 630 morti in 24h - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 148.945 tamponi e individuati 22.930 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 796.849, 22.930 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 630 persone affette da Coronavirus per un totale di 50.453 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 796.849 (-9.098)
Deceduti: 50.453 (+630)
Dimessi/Guariti: 584.493 (+31.395)
Ricoverati: 38.507 (+427) di cui in Terapia Intensiva: 3.810 (+9)
Tamponi: 20.537.521 (+148.945)
Totale casi: 1.431.795 (+22.930, +1,63%))

17.00 - Roma, per Dzeko idoneità post Covid a Villa Stuart: "Contento sia finita, ora sto bene" - Finisce l'incubo per Edin Dzeko, tornato finalmente negativo dopo la positività al Covid-19 dei giorni scorsi. Lo stesso attaccante della Roma è arrivato pochi minuti fa presso la clinica di Villa Stuart per le visite di idoneità di rito (necessarie prima di ricevere il via libera per tornare in campo). "Contento che sia finita, ora sto bene", le poche ma significative parole del giocatore.

16.28 - Lazio, Inzaghi: "Strakosha è il nostro portiere titolare ma domani giocherà ancora Reina" - Nella sua conferenza stampa di vigilia della sfida contro lo Zenit San Pietroburgo, il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, ha parlato anche delle condizioni fisiche di Thomas Strakosha, tornato a disposizione dopo essersi negativizzato dal Covid-19: "Questa mattina ha svolto un lavoro supplementare con Grigioni e Zappalà. Strakosha è il nostro portiere titolare, ma è stato fermo per quindici giorni. Domani ci sarà quindi Reina in porta, poi per domenica si vedrà".

14.05 - Un positivo al Covid-19 nel Wolverhampton. Contagio in Nazionale, rabbia Espirito Santo - Il Wolverhampton giocherà stasera nel posticipo del nono turno di Premier League contro il Southampton e Nuno Espirito Santo, secondo il Telegraph, dovrà rinunciare a un giocatore, positivo al Covid-19. Secondo il quotidiano britannico, il giocatore in questione - di cui non è stata svelata l'identità - è stato contagiato durante la sosta per le nazionali, situazione che ha lasciato "scontento" il tecnico portoghese.

13.28 - Cagliari, Godin out per due partite causa Covid-19. Nandez negativo ma monitorato - Godin, risultato positivo dopo le gare con l'Uruguay, dovrà verificare la possibile uscita dal coronavirus non prima di lunedì prossimo. E perderà sicuramente le gare di Coppa Italia di mercoledì con il Verona e la sfida di campionato di domenica con lo Spezia degli ex Mattiello, Deiola e Farias. Per Nandez si tratta di uno stop precauzionale: è risultato sempre negativo ma in via precauzionale non ha partecipato alla trasferta di Torino con la Juventus e all'allenamento di ripresa di ieri.

13.01 - Inter, l'ad Antonello parla chiaro: "Il taglio degli stipendi è necessario per salvare il calcio" - “Il taglio degli stipendi è un tema di assoluta importanza e priorità nella nostra agenda e di tutto il mondo del calcio: va affrontato per garantire la continuità e la sopravvivenza del sistema calcio. Senza una soluzione a questo problema, difficilmente si potrà affrontare serenamente il futuro”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Alessandro Antonello, intervenuto durante “Sport Industry”, talk online organizzato da Rcs Academy.

12.26 - Roma, Dzeko negativo al tampone: "Non vedo l’ora di tornare" - Edin Dzeko negativo al tampone. Ad annunciarlo è stato lo stesso attaccante bosniaco attraverso il proprio profilo Twitter: "Finalmente negativo! Ora non vedo l’ora di tornare ad allenarmi con i miei compagni per aiutarli a continuare a giocare così bene! Daje Roma".

10.30 - Lazio, Luiz Felipe negativo - Altra buona notizia per Simone Inzaghi e la Lazio sul fronte Coronavirus. Dopo Ciro Immobile e Thomas Strakosha anche Luiz Felipe è infatti risultato negativo al tampone ed è arrivato da pochi minuti alla clinica Paideia per le visite mediche per l'idoneità sportiva, prima di tornare a disposizione dei suo allenatore.

09.32 - Governo al lavoro per il nuovo dpcm - Attualmente non si può andare nelle regioni in zona «arancione» o «rossa» se non per motivi di lavoro, salute e urgenza, che devono comunque essere giustificati con il modulo di autocertificazione. In vista delle festività si stanno valutando deroghe per consentire ai congiunti che vivono in luoghi diversi di poter stare insieme. Una posizione che trova però molti contrari all’interno del governo, nel timore che possa ripetersi quanto accaduto l’estate scorsa con la mobilità libera e l’aumento dei contagi. Per questo non è escluso anzi che si decida, proprio in occasione delle festività, di limitare gli spostamenti che non siano giustificati da motivi di ricongiungimento familiare, in modo da impedire i viaggi.

LUNEDÌ 23 NOVEMBRE
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000