Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / hellasverona / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 27 novembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 28 novembre 2020 01:00Serie A
di Luca Bargellini

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 27 novembre

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti
JUVENTUS, REAL E UNITED SEGUONO DYBALA. INTER, ERIKSEN SUL MERCATO: I POSSIBILI SCENARI. MILAN, FRA CALHANOGLU E THAUVIN. HELLAS VERONA, RINNOVA BERARDI

JUVENTUS
La situazione intorno al futuro di Paulo Dybala è ogni giorno più complicata, visto il rinnovo che tarda ad arrivare e il rendimento dell'argentino che in questa stagione non è mai tornato ai suoi livelli. L’attaccante bianconero ha ovviamente già attirato l'attenzione di diverse squadre in giro per il mondo, soprattutto di Real Madrid e Manchester United, pronte ad approfittare del mancato prolungamento per acquistare il calciatore a prezzo di saldo nel corso della prossima estate.

INTER
In casa Inter, nonostante i recenti risultati e considerato i problemi di bilancio che verranno certificati anche oggi nel corso dell'assemblea dei soci, sono tutti pronti a fare quadrato per uscire dalla crisi insieme ad Antonio Conte. E' chiaro però che il rendimento preoccupi e non poco, ed è per questo che Marotta tiene sempre vivo il piano B. Il ritorno di Spalletti, nonostante sia ancora sotto contratto, è impossibile, e per questo i nerazzurri sarebbero pronti a chiamare Massimiliano Allegri come già fatto prima della pace di Villa Bellini. Solo in caso di crollo, sia chiaro a tutti, ma dare per scontato che si arrivi in fondo alla stagione senza Champions e senza lotta per il titolo, non sarebbe saggio.
Quei sei minuti giocati contro il Real Madrid in Champions League, se non sono la pietra tombale per l'esperienza interista di Christian Eriksen, poco ci manca. Marotta ha già fatto capire che se chiederà la cessione a gennaio verrà accontentato. Per il momento il danese non ha palesato questa richiesta ma nessuno si stupirà se lo farà. Il club si aspetta di incassare almeno 30 milioni dalla sua cessione, cifra importante in tempi di Covid, e allora spazio alle ipotesi relative a qualche scambio. Oltre allo stesso Real, interessato a lui prima del passaggio all'Inter, ci sono anche tante altre big interessate. Col PSG si potrebbe parlare di Paredes, col Bayern Monaco di Tolisso, con l'Arsenal di Xhaka e con il Manchester United di Fred. Tutti profili che convincono i nerazzurri, ma anche tutte trattative comunque molto complicate.

MILAN
Non si placano le voci intorno al futuro lontano dal Milan per Hakan Calhanoglu. Il centrocampista offensivo rossonero, in scadenza di contratto a giugno, è lontano dalla firma per il prolungamento e da ieri si sente di nuovo parlare insistemente di nuovi contatti tra il suo agente e il Manchester United. Dal club rossonero fanno sapere che il suo impegno non è cambiato e che sta dando tutto nonostante le vicende contrattuali, ma alle sue spalle le cose si muovono eccome, con un futuro in Premier League che non è decisamente da scartare. Senza passi verso il Milan da parte del giocatore, trovare un accordo per proseguire insieme sarà praticamente impossibile.
Paolo Maldini ha parlato dell'interesse rossonero per Florian Thauvin, ala del Marsiglia, accostato ai rossoneri in estate: "E' un giocatore che sarà a fine contratto, quindi è un giocatore dal punto di vista economico interessante. E' un giocatore di alto livello. Non è propriamente il prototipo del giocatore che abbiamo preso in questi due anni per età. Quello che diciamo sempre noi, però, è che il mix giusto sia quello formato da tanti giocatori giovani con giocatori con un pochino più di esperienza che possono dare qualcosina in più. Sicuramente è un profilo che va seguito".

HELLAS VERONA
Hellas Verona FC è felice di comunicare il prolungamento di contratto sino al 30 giugno 2023 di Alessandro Berardi, 29enne portiere romano per il quale quella in corso è la sua quarta stagione complessiva in gialloblù, la terza consecutiva. Hellas Verona FC si congratula con Alessandro e gli augura un prosieguo di carriera in maglia gialloblù ricco di soddisfazioni, personali e di squadra.

LESCOTT TORNA IN CAMPO: HA FIRMATO CON IL RACING MURCIA. BORUSSIA DORTMUND, ZORC PARLA DI HAALAND. BARCELLONA, OK AL TAGLIO DEGLI STIPENDI
Sognava Samuel Eto'o, intanto ha ingaggiato Joleon Lescott. Il Racing Murcia del presidente Morris Pagniello ha annunciato di aver acquistato il difensore inglese, ex di Manchester City, Wolverhampton ed Everton. Il giocatore, classe 1982, non gioca da 3 anni ed è stato preso esclusivamente per disputare la sfida di Copa del Rey contro il Levante, in programma il prossimo 16 dicembre.
Michael Zorc, direttore sportivo del Borussia Dortmund, ha allontanato ancora una volta le voci di una cessione di Erling Braut Haaland nelle prossime finestre di mercato: "Emana una grande carica positiva. È un bene per tutti noi e non credo che rallenterà la sua crescita. Lo vedo con noi ancora per molto tempo". Poi una battuta sul momento della squadra: "Ho la sensazione che ora abbiamo un maggiore equilibrio rispetto alla stagione precedente: tutti svolgono i propri compiti al meglio. Siamo cresciuti come squadra".
Novità importantissime a Barcellona. Il club blaugrana, come riporta un comunicato ufficiale pubblicato pochi minuti fa, ha finalmente raggiunto infatti un principio d'accordo per il taglio degli stipendi della prima squadra richiesto da LaLiga nel rispetto dei parametri del salary cap. "Le parti hanno raggiunto un principio d'accordo che permette un taglio del costo salariale, già per questa stagione, pari a 122 milioni di euro di retribuzioni fisse, al quale si aggiunge anche un taglio da circa 50 milioni di euro di sulle retribuzioni variabili". Affinché diventi effettivo, precisa il Barça, "quest'accordo dovrà essere ratificato nei prossimi giorni da giocatori e tecnici coinvolti". Ricordiamo che questo spinoso argomento era stato forte oggetto di contesa, nei mesi scorsi, tra l'ex presidente Josep Maria Bartomeu e lo spogliatoio culé.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000