Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / hellasverona / Serie A
Di Gennaro: "Non si sa se Barak o Ilic resteranno, a Verona non c'è piena chiarezza"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Lorenzo Marucci
mercoledì 17 agosto 2022, 14:53Serie A
di Niccolò Pasta

Di Gennaro: "Non si sa se Barak o Ilic resteranno, a Verona non c'è piena chiarezza"

Un netto ko alla prima di campionato contro il Napoli, dopo la debacle in Coppa Italia contro il Bari. L'inizio di stagione dell'Hellas Verona non è stato dei migliori, dopo una grande stagione con Igor Tudor in panchina e il passaggio in estate a Gabriele Cioffi. Delle difficoltà dell'Hellas, sul Corriere di Verona, parla anche Antonio Di Gennaro, commentatore tv ed ex calciatore: "A me pare che il Verona attraversi un periodo in cui non c’è piena chiarezza. Si sapeva che ci sarebbe stato un rinnovamento. Cambi direttore sportivo e guida tecnica, il passaggio non è mai semplice. Sono da mettere in conto i rallentamenti, un adattamento. Al tempo stesso, occorre che la linea sia netta. Vedo che ci sono diversi giocatori che non si sa resteranno o andranno, gente che ha dato un grosso apporto nelle scorse stagioni e che ora è un po’ qua e un po’ là. Il caso di Barak è quello che più salta agli occhi, ma pure per Ilic non si capisce se rimarrà o no. Poi va considerato che il Verona ha perso calciatori di grande importanza, cosa naturale, stanti le esigenze di bilancio. Il peso maggiore l’ha avuto la cessione di Caprari. Il 3-4-2-1 è virato in un modulo a due punte. Il tratto che ha caratterizzato l’Hellas in questi anni è stato l’assetto, le certezze che ha dato a tutto il gruppo. Adesso bisogna ricostruire e i tempi non possono essere immediati".