Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / hellasverona / Serie A
Una gioia attesa 307 giorni: il "Ferraris" torna a sorridere e la Samp spera di riaprire i giochiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 20 marzo 2023, 09:00Serie A
di Andrea Piras

Una gioia attesa 307 giorni: il "Ferraris" torna a sorridere e la Samp spera di riaprire i giochi

307 giorni. Tanti ne sono passati dall'ultimo successo al "Ferraris" in campionato della Sampdoria. Un momento che una piazza intera stava aspettando con ansia, quasi frustrazione per tre punti che davanti al pubblico amico non arrivavano mai. Una maledizione spezzata da un signore chiamato Manolo Gabbiadini, decisivo nella gara contro il Verona con una zampata sotto misura e con una conclusione dalla distanza che ha piegato le mani a Montipò. E poi un ragazzino ma con grande personalità e ampi margini di miglioramento. Alessandro Zanoli, cresciuto molto da quando è all'ombra della Lanterna e che può dare una mano importante in questo finale di stagione.

La gioia di Stankovic
Lo meritava la squadra, lo meritava Dejan Stankovic che dal suo arrivo a Genova sta mettendo anima e corpo nel cercare di tenere in piedi una barca fra i marosi. La corsa finale al 3-1 di Zanoli la dice tutta su quanto attendeva questo momento, di poter festeggiare insieme al suo pubblico tre punti che potrebbero riaccendere la fiammella. "Aspettavo quella corsa da mesi - ha esordito l'allenatore doriano -. Dopo una sofferenza del secondo tempo dove abbiamo gestito male. Lo so. Avevamo qualcosa importante da perdere ma abbiamo combattuto e quel gol del 3-1 è stata una bellissima gioia e un'esplosione di emozioni che aspettavo da mesi".


La sosta poi la Roma
Adesso due settimane per ricaricare le batterie e preparare il rush finale. Non prepara tabelle Deki, non è nella posizione la Sampdoria. Occorre solo pensare al presente e al prossimo impegno. Il calendario fra due settimane recita: Roma di José Mourinho all'Olimpico. Un banco di prova importante, una partita difficile ma che andrà affrontata giocoforza come una finale. Poi ecco arrivare al "Ferraris" la Cremonese che aprirà un trittico di partite di vitale importanza: trasferta a Lecce e derby con lo Spezia ancora a Marassi. Lì non si potrà sbagliare. Ma adesso non serve guardare avanti ma pensare gara per gara. Non è stato ancora fatto nulla, la strada è lunga. E mister Stankovic lo sa.