Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Asllani: "Frattesi? Speriamo non segni contro di noi. Barella è fortissimo"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 13 giugno 2024, 14:21News
di Marta Bonfiglio
per Linterista.it

Asllani: "Frattesi? Speriamo non segni contro di noi. Barella è fortissimo"

Kristjan Asllani comincerà il suo Europeo contro i compagni nerazzurri che sfiderà sabato 15 a Dortmund. Queste le sue sensazioni raccontate a Sky Sport: "E' sempre una bella emozione incontrare i miei amici e soprattutto giocare con l'Italia, una Paese nel quale ho vissuto tanti anni. E' una gara speciale, dovrò mettere da parte le emozioni e pensare a giocare. Ho sentito Frattesi dopo il gol alla Bosnia, gli ho fatto i complimenti; speriamo non segni contro di noi perché i suoi inserimenti sono molto pericolosi. Se sta bene? Non so come stia, l'ho lasciato tranquillo in queste ore, ci vedremo direttamente sabato sera".

Quanto cambia l'Italia con Barella in campo?
"E' un giocatore fortissimo, uno dei migliori centrocampisti al mondo in questo momento. Conosco le sue qualità, l'Italia è una delle migliori formazioni in circolazione. Se non c'è Barella, ci sarà un altro: hanno giocatori fortissimi e noi li rispettiamo ma dobbiamo entrare in campo senza paura. Se spero nella sua assenza? No, io spero che ci sia perché mi piace affrontare i miei compagni, poi se c'è vuol dire che sta bene". 

L'orgoglio per l'Albania e gli inizi in Italia. 
"Io devo tutto all'Empoli, sono arrivato a sei anni e sono andato via a 20. Li ringrazio. Anche qua in Albania è la stessa cosa, i tifosi trasmettono un’appartenenza alla maglia incredibile".

Che tipo di partita avete preparato? Aggredirete l'Italia o la aspetterete?
"Non lo sappiamo, ogni partita ha i suoi momenti. Sicuramente noi vogliamo proporre il calcio che abbiamo mostrato durante le qualificazioni. Proveremo a giocarcela".