Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Darmian: "Possiamo imparare molto dal ko con la Spagna. Il modulo non ci penalizza"
sabato 22 giugno 2024, 13:52News
di Marco Corradi
per Linterista.it

Darmian: "Possiamo imparare molto dal ko con la Spagna. Il modulo non ci penalizza"

A due giorni dalla sfida alla Croazia, che deciderà le sorti dell'Italia a Euro2024, Matteo Darmian interviene in conferenza stampa dal ritiro di Iserlohn e commenta così ciò che attende gli azzurri: "In questi giorni analizzeremo bene quanto fatto nella partita scorsa per non cercare di commettere gli errori fatti e cercare di preparare la sfida con la Croazia nei migliori dei modi. Stiamo bene, ci prepareremo ad affrontare questa partita con la stessa voglia e determinazione per portare a casa un risultato importante. 

La condizione fisica e svernare in Arabia Saudita, 

"Cercheremo di fare la nostra partita, cercheremo di mettere in campo le nostre qualità, al di là dell’avversario, è un avversario molto forte, con grande esperienza. Oltre Brozovic ci sono giocatori di qualità e molto forti, dovremo stare attenti, dovremo cercare di fare la nostra partita con le nostre armi". 

Sei il più esperto, ci racconti l’aria che si respirava nello spogliatoio?

"Dopo una sconfitta c’è sempre un po’ di delusione e rammarico, volevamo fare meglio, ma avevamo contro una squadra molto forte che ci ha messo in difficoltà, dalle sconfitte sono convinto che si possa imparare molto, dobbiamo essere bravi a non ripetere gli stessi errori e andare avanti con la giusta voglia". 

Può essere penalizzante per la nazionale avere un blocco come quello dell’Inter che ha giocato con un modulo e poi giocare con un altro?

"Non credo sia un problema, credo che tutti i miei compagni abbiano delle qualità importanti, non conta tanto il modulo rispetto a come giochiamo nel club, conta quello che ci chiede il mister, cerchiamo di trasferirlo in campo e ovviamente di immettere dentro di noi tutto ciò che ci viene chiesto da parte sua".