Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / inter / Primo piano
Gol, errori e spettacolo a San Siro: Inter-Atalanta finisce 2-2TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 25 settembre 2021 19:57Primo piano
di Patrick Iannarelli
per Linterista.it

Gol, errori e spettacolo a San Siro: Inter-Atalanta finisce 2-2

La giusta trama per una partita in cui è successo di tutto, la classica altalena di emozioni. Inter - Atalanta finisce 2-2 in una gara in cui è successo praticamente di tutto: prima il gol di Lautaro a sbloccare il match, poi l'uno-due della squadra di Gasperini. Nel secondo tempo la zampata del solito Dzeko ha rimesso tutto in parità, ma per non farsi mancare nulla è arrivato un rigore sbagliato da Dimarco e un gol annullato a Piccoli. L'Inter torna a casa con un buon punto al termine del più classico dei match al cardiopalma: il pubblico applaude e incoraggia, la squadra di Inzaghi non molla praticamente mai. 

LE SCELTE DEI DUE TECNICI - Inzaghi conferma il 3-5-2 con Lautaro e Dzeko in campo dal primo minuto. Confermati i tre di difesa davanti ad Handanovic, l’unica sorpresa è sulla corsia destra: Darmian dal primo minuto al posto di Dumfries. L’Atalanta risponde col solito modulo, Pessina era in dubbio per via di una botta al collo del piede ma scende comunque in campo al posto di Pasalic. Zapata titolare supportato da Malinovskyi, con Ilicic ancora dalla panchina. 

LAUTARO NON SBAGLIA - L’Inter parte subito forte, i nerazzurri vengono caricati dagli oltre 30mila di San Siro. La pressione paga subito: dopo il gol sbagliato da Dzeko, Lautaro supera Musso in acrobazia su suggerimento di Barella. Gli uomini di Inzaghi ovviamente viaggiano sulle ali dell’entusiasmo e spaventano più volte i bergamaschi senza però trovare il gol del ko. In casa orobica l’unico che prova a caricarsi la squadra sulle spalle è Malinovskyi, ma l’ucraino predica nel deserto. 

UNO-DUE TERRIFICANTE - La chiave però è tutta a centrocampo. L’Inter prova a prendere a uomo i propri avversari, la squadra del Gasp supera la prima pressione e si trova praticamente con un 3 contro 3 costante. Al 30’ Malinovskyi affonda per l’ennesima volta e supera Handanovic con una gran conclusione d’esterno praticamente imparabile. Passano soltanto otto minuti e arriva il raddoppio di Toloi: Handanovic respinge male, il numero 2 bergamasco si butta sulla ribattuta e supera per la seconda volta lo sloveno. 

RIPRESA AL CARDIOPALMA - L’Inter parte subito forte nella ripresa per poter cercare il gol del pareggio, ma la prima vera occasione è targata Atalanta: Malinovskyi, da posizione defilata, colpisce il palo. Poi inizia la sagra delle occasioni per la squadra di Inzaghi: Musso si supera su un colpo di testa da dentro l’aerea piccola di Vecino, poi De Roon liscia un pallone e Musso ci mette ancora la mano, Lautaro da due passi non trova la deviazione. I padroni di casa aumentano la pressione e al 70’ trovano il 2-2: Dimarco in aerea prova il colpo da calcio a 5, Musso respinge ma sulla ribattuta c’è Dzeko. Il bosniaco da due passi non sbaglia. Maehle, qualche minuto più tardi, prova a farsi perdonare: il diagonale rasoterra del danese esce per questione di centimetri.

FINALE INCANDESCENTE - Negli ultimi minuti succede di tutto, il VAR assegna un calcio di rigore all’Inter per fallo di mano di Demiral: Dimarco va sul dischetto, ma colpisce la traversa. Poi ci pensa Piccoli ad infiammare il match: il numero 99 segna il 3-2, ma il pallone è uscito nell’azione precedente. Rete annullata, si rimane sul 2-2. Dzeko ci prova ancora in pieno recupero, ma non c'è più tempo: un punto a testa, i nerazzurri escono tra gli applausi. 

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (dal 57' Dimarco); Darmian (dal 57' Dumfries), Barella (dall'89' Satriano), Brozovic, Calhanoglu (dal 57' Vecino), Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez (dall'81' Sanchez). All: Inzaghi

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Toloi, Palomino (dal 70' Maehle), Demiral; Zappacosta (dal 77' Pasalic), Freuler, De Roon, Gosens; Malinovskyi (dal 62' Ilicic), Pessina (dal 62' Djimsiti); Zapata (dal 62' Piccoli). All: Gasperini.

Arbitro: Fabio Maresca

Marcatori: Lautaro Martinez 5' (I), Malinovskyi 30' (A), Toloi 38' (A), Dzeko 71' (I)

Ammoniti: Malinovskyi (A), Bastoni (I), Palomino (A), Zapata (A), Calhanoglu (I), Zappacosta (A), Barella (I), Toloi (A), Inzaghi (I)

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000