Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / inter / L'Angolo di Calcio2000
Perché l’Italia fa più il tifo per Pioli? Intanto la Juve si muove…TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 18 maggio 2022, 06:00L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

Perché l’Italia fa più il tifo per Pioli? Intanto la Juve si muove…

Domenica 22 maggio andrà in scena l’ultima, attesa, puntata della splendida telenovela con protagonisti assoluti Milan e Inter. Distanziate di soli due punti, le due squadre milanesi si giocheranno lo Scudetto. Un finale epico di una stagione, per certi versi, irripetibile. Un atto conclusivo che porterà tanta gente a festeggiare per le vie e le piazze di Milano. C’è solo da aspettare per capire chi sarà a gioire…
Il Milan non vede l’ora di tornare a brindare dopo tanti anni di vacche magre, l’Inter spera di chiudere al meglio un’annata già ricca, con due trofei vinti alle spese della Juventus. Chi non tifa per il Diavolo o il Biscione ha già fatto la sua scelta: meglio i rossoneri che i nerazzurri. Più parlo con tifosi di altre squadre (in particolare bianconeri), più la risposta è sempre la stessa: Milan. In particolare, la motivazione è legata a Stefano Pioli: “Se lo merita, ha fatto tanti sacrifici”. In effetti, l’allenatore del Diavolo ha faticato enormemente per arrivare a questo punto. Ha iniziato a sedersi in panchina nel lontano 2003 (Salernitana). In Serie A ha guidato Palermo, Chievo, Bologna, Lazio, Inter e Fiorentina, prima di accasarsi al Milan. In 19 anni di carriera da tecnico ha vinto la bellezza di zero trofei. Avete capito bene, non ha mai alzato un solo trofeo. Ha vinto tutto, da giocatore, con la Juventus (da comprimario), mai un titolo da allenatore. Capito bene che valore avrebbe questo Scudetto per la sua storia calcistica. Forse anche per questo motivo, in tantissimi (me compreso) fanno il tifo per il Milan. Semplicemente perché c’è Stefano Pioli dietro all’exploit dei rossoneri. L’ex difensore è andato ad un passo dall’essere esonerato (Ralf Rangnick doveva sostituirlo nell’estate del 2020) ma, con grande impegno, si è conquistato la riconferma prima e la stima dopo. I risultati l’hanno aiutato a diventare sempre più leader del nuovo Milan, mix di intriganti giovani e focosi veterani. Ora è a soli 90’ (più recupero) dal vincere uno Scudetto che lo ripagherebbe di tutto il duro lavoro che ci ha messo…
Attenzione, anche l’Inter meriterebbe di confermarsi Campione d’Italia ma un successo del Milan farebbe felici più persone… Comunque vada, sarà una domenica di passione per tutti (ed è il bello del gioco del calcio). Chi guarderà altrove è Max Allegri. Assieme alla dirigenza della Juventus, sta già pensando alla stagione che verrà. Nessuno in casa bianconera vuole vivere un’altra stagione da comprimari. C’è voglia di tornare, presto, a vincere. I nomi che circolano sono prestigiosi: da Sergej Milinkovic-Savic e Paul Pogba, passando per Angel Di Maria e Ivan Perisic. La conferma che la Vecchia Signora non vuole perdere tempo. Veder festeggiare gli altri non è accettabile per chi ha dominato per un decennio. Non ho dubbi: la Juventus sarà super competitiva nella stagione 2022/23. Sembra incredibile ma il prossimo campionato potrebbe anche essere più spettacolare di questo… Intanto si aspetta la domenica della lunga passione…