Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / inter / Serie A
TMW RADIO - Donati: "Dybala adatto a Napoli o Roma. Atalanta, stagione non fallimentare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
mercoledì 18 maggio 2022, 16:58Serie A
di TMWRadio Redazione
tmwradio

Donati: "Dybala adatto a Napoli o Roma. Atalanta, stagione non fallimentare"

A parlare dei temi del giorno a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato l'ex calciatore Massimo Donati.

L'allenatore migliore quest'anno quale è stato?
"Il lavoro fatto da Pioli è incredibile. A livello di singoli credo che il Milan non sia il migliore ma il tecnico ha fatto un grande lavoro".

Quali i giocatori che Pioli ha fatto crescere di più?
"L'espressione massima è stata il gruppo, poi sono emersi dei singoli. E' indubbio che Tonali sia completamente diverso dallo scorso anno. Ha avuto la fortuna che il Milan lo ha aspettato, e non era scontato. Le qualità sono indubbie ed è venuto fuori alla grande. Merito suo e di chi ci ha creduto. E poi direi Tomori, Kalulu, ma anche Maignan".

Che stagione è stata per l'Atalanta?
"Stagione comunque buona. In tempi diversi, quando l'Atalanta arrivava decima, aveva fatto un buon campionato. Ora ci ha abituato anche ad entrare in Europa, ma per anni non si era visto, era impossibile. Con la programmazione sono riusciti a costruire qualcosa di importante. Non arrivare a certi risultati ora non vuol dire fallimento. Ci metterei poi la perdita di Gosens e poi Boga, che ha reso meno del previsto".

La stagione di Mourinho alla Roma?
"Una finale di una competizione europea è sempre una finale. E' vero che porta via tante energie durante la stagione, è normale che qualcosa abbia pagato in campionato. Si può discutere sul gioco della Roma, ma nella seconda parte della stagione si è vista la squadra di Mourinho. Ha la sua identità e questo è importante. Per me è stata positiva, ha fatto anche di più di quello che poteva fare". 

Come vede il futuro di Dybala?
"L'impressione è che è un giocatore che se sente la fiducia è un fenomeno. La flessione è iniziata quando è stato messo in dubbio il suo potenziale. Si deve sentire importante e amato. La destinazione non importa, l'importante che lo facciano sentire il più forte. E lo rivedremo a grandi livelli. Non lo vedrei bene al Milan, nell'Inter sarebbe un fac-simile di Lautaro, lo vedrei bene sia al Napoli che alla Roma, dove può diventare un beniamino".