Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Il Barça è una macchina, con l'Inter da dentro o fuori. Inzaghi ci arriva male, ma ha un vantaggioTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 3 ottobre 2022, 08:45Serie A
di Ivan Cardia

Il Barça è una macchina, con l'Inter da dentro o fuori. Inzaghi ci arriva male, ma ha un vantaggio

Sei vittorie consecutive per il Barcellona, quattro ko nelle prime otto giornate di campionato per l'Inter. Domani, a San Siro, si troveranno una contro l'altra, in condizioni diametralmente opposte. I blaugrana sulle ali dell'entusiasmo, reduci dal successo sul Mallorca. I nerazzurri avviluppati in una crisi dalla quale non si capisce neanche bene come riuscire a uscire, né soprattutto quali ne siano le vere motivazioni.

Una gara da dentro o fuori. È ancora fase a gironi, ma di fatto il doppio confronto fra Inter e Barça sarà una gara a eliminazione diretta. Dando per scontato, ça va sans dire, che entrambe battano il Plzen anche al ritorno. Hanno già perso col Bayern Monaco, anzi da questo punto di vista Inzaghi avrebbe pure un vantaggio: coi tedeschi giocherà l'ultima gara, quando probabilmente Nagelsmann e i suoi giocatori saranno già volati agli ottavi di finale.

Sfida da 180° minuti. Tutte considerazioni che avranno un senso soltanto a determinate condizioni. Il primo step sono l'andata e ritorno contro i catalani: tra San Siro e Camp Nou, uno da abbattere per molti e uno che sarà ristrutturato coi soldi di Spotify, sarà tutt'altro che una gara da girone all'italiana. L'Inter di Inzaghi non poteva arrivarci in maniera peggiore, la speranza alla Pinetina è che l'appuntamento da non mancare suoni come una sveglia.