Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Lucio: "Thuram ottimo, ma è ancora presto per dire se sia migliore di Lukaku e Dzeko"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 novembre 2023, 18:30Serie A
di Tommaso Bonan

Lucio: "Thuram ottimo, ma è ancora presto per dire se sia migliore di Lukaku e Dzeko"

"Tutte e due le squadre hanno molto soluzioni offensive, ma voglio sottolineare la loro capacità di difendersi e soffrire. In questa partita è spesso la capacità di resistere che fa la differenza". A dare la sua interpretazione sui temi del derby d'Italia che attende stasera Juventus ed Inter, è l'ex difensore nerazzurro Lucio che a La Gazzetta dello Sport sottolinea: "Vedo un reparto molto ben bilanciato, equilibrato. Ci sono giocatori che hanno grande esperienza in marcatura, come Acerbi e De Vrij: gente così serve anche ad aiutare i più giovani. A me piace poi la duttilità di Darmian, che può giocare su entrambe le fasce oltreché nella difesa a tre. Poi Pavard e Bastoni, anche se infortunati, restano due colonne anche nelle loro nazionali.

Il loro potenziale lo conoscono tutti".

Con l’innesto di Marcus Thuram ormai si va sul sicuro? Il francese ha fatto dimenticare chi c’era prima?
"L’Inter ha trovato un ottimo attaccante, perfetto per il gioco che fa, perché aiuta sia Lautaro sia i centrocampisti. È ancora presto per dire se sia migliore di Lukaku e Dzeko, due mostri sacri, ma sta trovando continuità partita dopo partita. Già in Germania aveva mostrato talento, è andando a Milano che ha fatto la scelta giusta. Se continuano così, lui e l’argentino, diventano una delle coppie più pericolose di tutta Europa. Dovranno dimostrarlo, però, proprio in grandi partite come questa in arrivo a Torino".