Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Milito esalta Lautaro Martinez: "Impressionante. Non si accontenta, i campioni sono così"TUTTO mercato WEB
giovedì 30 novembre 2023, 19:22Serie A
di Simone Lorini

Milito esalta Lautaro Martinez: "Impressionante. Non si accontenta, i campioni sono così"

Intervistato da DAZN per il format "Un’altra storia", l’ex Inter e Genoa Diego Milito ha parlato così del capitano nerazzurro Lautaro Martinez, arrivato a Milano su suo consiglio: L’abbiamo visto tutti, parliamo di un top player. Credo abbia ancora tanto da dare, ha dimostrato il giocatore che è e non avevo dubbi arrivasse a questi livelli. Sa adattarsi ai compagni di reparto. Si è trovato benissimo con Lukaku e ora vediamo anche con Thuram. Mi auguro possano fare tantissimi gol entrambi. Sono felicissimo di vederlo dov’è in questo momento perché lo conosco da bambino".

La storia: "Mi ha sostituito al Racing il giorno del suo esordio, mi fa veramente molto piacere vederlo a questi livelli. Mi impressiona la testa, la voglia di continuare a crescere e raggiungere obiettivi. Questo ce l’hanno i grandi campioni, non si accontentano mai. L’anno scorso è arrivato in finale di Champions, ha vinto il Mondiale e dopo quel Mondiale sta facendo cose straordinarie. Lo vedo maturo. Sicuramente la fascia di capitano ti dà qualcosa in più, ma lui si sente importante nella squadra e nella società. Gioca come lo stiamo vedendo, è il punto di riferimento di questa Inter, che non può farne a meno".


Milito e Lautaro come coppia come la vede?
"Io non riesco a giocare più nemmeno 10’… Godiamoci i campioni come Lautaro. Ci sentiamo, gli voglio bene. Soprattutto all’inizio ci parlavamo, lui ha questo grande valore di saper ascoltare. Veniva da Bahia Blanca e si capiva che era un giocatore diverso e aveva questo in più, che a quell’età non hanno tutti. Veniva a chiederti, ti ascoltava. A fine allenamento si sedeva e guardava. Sono cose che a quell’età non sono per forza normali".