Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Editoriale
Cosa e dove può migliorare Allegri nella prossima stagione?TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 26 maggio 2022, 00:00Editoriale
di Andrea Di Lella
per Bianconeranews.it

Cosa e dove può migliorare Allegri nella prossima stagione?

La stagione appena terminata, inutile negarlo, ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi della Juventus.

Praticamente mai in lotta seriamente per vincere il campionato, uscita prematuramente agli ottavi dalla Champions, perse le due finali di Supercoppa e Coppa Italia per mano dell’Inter. Un piccolo contentino, davvero il minimo sindacale, è rappresentato dal 4° posto che vuol dire partecipazione alla prossima Champions League.

Tornare ai vertici in maniera stabile è l’imperativo per la prossima annata, sperando che non si ripeta l’andamento di questo campionato.

Detto che capiremo nelle prossime settimane che tipo di mercato farà la Juventus e che i bianconeri dovranno necessariamente effettuare diversi movimenti in tutte le zone di campo, una delle grandi riflessioni che dobbiamo porci è: cosa e dove può migliorare Allegri nella prossima stagione?

Ho individuato 5 punti fondamentali, andiamo a scoprirli.

CHIARIRE GLI OBIETTIVI PUBBLICAMENTE - La Juventus è una società che, per la sua storia, il blasone e le numerose vittorie è un top club sia in Italia che in Europa. Perché, nelle conferenze stampa di inizio stagione, non dichiarare pubblicamente - specialmente in Europa - gli obiettivi fissati dalla società per evitare fraintendimenti con media e tifosi?

Detto che in Italia la Juventus deve/dovrebbe competere sempre per vincere lo scudetto, in Europala dirigenza - anche nelle precedenti gestioni - ha chiesto almeno il raggiungimento dei quarti di finale. Anche nella prossima stagione sarà così?

CAPIRE SUBITO LA SQUADRA A DISPOSIZIONE - In questa stagione, soprattutto nelle prime giornate - vedi, ad esempio, la gara con l’Empoli - Allegri ha sperimentato varie soluzioni, con moduli e giocatori in ruoli diversi dalle posizioni abituali, prima di trovare la “quadra”.

Nella prossima, invece, complice anche il ritmo serrato imposto dal calendario - ci sarà la sosta per i Mondiali a metà novembre - Allegri e la Juve dovranno essere subito pronti perché, di fatto, non ci sarà spazio per troppi tentativi. Idee chiare, sin da subito.

DARE UN GIOCO ALLA SQUADRA - Punto collegato con il precedente. Se i giocatori dovranno essere posizionati nei ruoli naturali, la squadra, rispetto a questa stagione, dovrà avere almeno un modulo di riferimento ed un gioco definito. Sempre seguendo i principi di Allegri, con l’equilibrio come punto focale, ma cercando di essere più propositivi evitando di ripetere il pessimo risultato di essere il decimo attacco della Serie A.

Qui, ovviamente, in aiuto all’allenatore dovrà esserci un mercato attento e ragionato.

VINCERE GLI SCONTRI DIRETTI - Uno dei punti deboli dei bianconeri, che li hanno allontanati dalla lotta scudetto, è il non aver vinto nessuno degli scontri diretti con le squadre che l’hanno preceduta.

Uno dei marchi di fabbrica della Juventus è sempre stata la mentalità vincente: lucidità, grinta e la sofferenza nelle grandi partite. Questo tipo di atteggiamento è clamorosamente mancato e, prossimamente, non si dovrà ripetere. Un punto sul quale il tecnico di Livorno dovrà lavorare molto.

PREPARAZIONE/GESTIONE INFORTUNI - Ultimo ma in realtà un elemento da valutare con la massima attenzione perché potrebbe pregiudicare la stagione. Troppi infortuni muscolari, ricadute e squadra che non sembrava brillante proprio nel periodo più importante della stagione.

Il paragone con gli avversari, specie in Europa, è impietoso. Cosa succede? Perché tutte queste defezioni? Soprattutto, cosa si può fare per non ripetere quello che è successo in questa stagione?

Questi, a mio parere, sono i cinque punti fondamentali che Allegri dovrà migliorare per riportare la Juventus ai posti che le competono. Ci riuscirà?