Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
Juventus e Sarri, una storia d'amore probabilmente mai iniziataTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 16 maggio 2022, 09:52Altre notizie
di Christian Licciardi
per Bianconeranews.it

Juventus e Sarri, una storia d'amore probabilmente mai iniziata

Per il tecnico della Lazio si tratta della prima volta all' Allianz Stadium da ex dopo il suo tribolato anno in bianconero

Il rapporto tra Sarri e la Vecchia Signora è il classico esempio di "cosa avrebbe potuto essere e invece non è stato". Già, perchè all'arrivo dell'allora ex Napoli sotto la Mole nell'estate del 2019 le aspettative nei suoi confronti erano altissime. La classe dirigente bianconera, contrariamente alla volontà del presidente Agnelli, aveva preso una decisione che sapeva di spaccatura con la tradizione: lasciare il certo per un affascinante ignoto, e i presupposti affinchè questa scelta si rivelasse azzeccata c'erano tutti. La Vecchia Signora, dopo anni di vittorie, voleva provare a perseguire lo stesso risultato attraverso una via diversa, abbandonando la praticità per andare più incontro all'estetica e lo spettacolo. In tal senso, Sarri poteva essere l'uomo giusto per guidare la Juve a quel cambio di mentalità che molti tifosi auspicavano per poter migliorare anche i risultati fuori dal confine nostrano.

Nonostante le premesse, il rapporto tra il mister e tutto l'ambiente juventino non è mai sbocciato e, per stessa ammissione del tecnico, il rapporto si è incrinato quasi da subito, tanto che la separazione è diventata praticamente inevitabile. La conquista del nono scudetto consecutivo per i bianconeri (il primo nella carriera di Sarri) non è bastato ad riavvicinare le parti, e la prematura uscita dalla Juventus agli ottavi di Champions ha rappresentato l'avvenimento che ha messo nero su bianco l'esonero dell'allenatore toscano.

Dopo un anno sabbatico, Sarri ha forse trovato nella Capitale il giusto ambiente per potersi esprimere al meglio e, anche se al primo anno in biancoceleste, la Lazio ha già fatto vedere trame di gioco perfettamente in linea con il pensiero calcistico della propria guida tecnica. Nonostante talvolta abbia mostrato qualche difficoltà di troppo nel restare dentro la partita, la Lazio è molto vicina a centrare l'obiettivo dell'Europa League, traguardo fondamentale per preparare al meglio la prossima annata. Con la contemporanea sconfitta di ieri dell'Atalanta, l'occasione è davvero ghiotta. Un motivo in più per Sarri di prendersi una rivincita nei confronti di una storia d'amore apparentemente elettrizzante ma che ha avuto dei risvolti e un epilogo che per molti sembrava preventivabile in partenza.