Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Esclusive
Coda a RBN: "Con le dimissioni del CdA credo che la Juve abbia fatto una scelta giusta"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 28 novembre 2022, 23:44Esclusive
di Matteo Celletti
per Bianconeranews.it

Coda a RBN: "Con le dimissioni del CdA credo che la Juve abbia fatto una scelta giusta"

Roberto Coda, commercialista, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Radio Bianconera dopo le dimissioni del CdA della Juventus: “I consiglieri hanno optato per la decisione di dimettersi. Una società come fa a gestire l’amministrazione ordinaria e straordinaria quando tutto il CdA va sotto processo? È difficile. La chiusura delle indagini c’è stata, ci sarà probabilmente rinvio a giudizio. Probabilmente è stata una decisione filo-governativa e si è deciso di andare di fronte a quelli che sono i vari giudizi senza ruoli di responsabilità all’interno della società Juventus. Teniamo presente che questa società è quotata in Borsa. La Juve non è Agnelli.

I reati Consob prescindono dalla questione della maggioranza della Exor. È stato ritenuto prudente evitare delle situazioni imbarazzanti in generale. Quello che a me sembra strano è vedere che siano state date delle carte in giro. Questa non è una cosa bellissima e non me lo sarei mai aspettato. Questo è un aspetto che mi ha parecchio stupito, che ci siano in giro carte firmate da molte persone che hanno famiglie. In tutto ciò mi sembra che la Juventus abbia fatto una scelta giusta, per preservare l’immagine del club dando la gestione ad un Consiglio che è fuori da tutto. Se Alessandro Nasi sarà il nuovo presidente del Consiglio d’amministrazione entrerà per fare una politica vincente. Se metteranno un’altra figura c’è il rischio che ci sia un’altra traversata nel deserto".