Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Moggi a RBN: “Le tempistiche di queste dimissioni fanno pensare ad un atto che andava compiuto con urgenza. La Juventus rischia sanzioni economiche e non sportive”TUTTOmercatoWEB.com
martedì 29 novembre 2022, 15:11Primo piano
di Alessio Tufano
per Bianconeranews.it

Moggi a RBN: “Le tempistiche di queste dimissioni fanno pensare ad un atto che andava compiuto con urgenza....


"Cose di Calcio" con Antonio Paolino. Ospiti: Luciano Moggi, Andrea Bosco (Detto tra noi), e Malu Mpasinkatu (Dir. Sportivo).

Ospite da “Cose di Calcio” su Radio BiancoNera, Luciano Moggi ha parlato del terremoto che ha investito i piani alti della dirigenza della Juventus nella serata di ieri: “Ho letto il comunicato e l'ho trovato piuttosto sibillino, leggendolo è difficile dire cosa possa essere successo. Nella lettera scritta da Agnelli si parla poi di una mancanza di compattezza, ma il significato di quelle parole potrebbe spiegarlo soltanto lui. Di certo posso dire che fare un CdA a quell'ora e con la borsa che l'indomani sarebbe stata aperta certamente fa pensare che fosse qualcosa di urgente e potrebbe nascondere qualcosa di grave. A livello di rischi, penso che possano essere soltanto economici in quanto la Consob e Deloitte accusano la società di non aver adempiuto a compiti necessari per chi è quotato in borsa e credo che questo porterà a delle multe”. Dietro le dimissioni di Agnelli e del CdA c'è anche chi ipotizza una spaccatura tra il presidente dimissionario e John Elkann: “A questo non posso rispondere perchè non so nulla in proposito, ma tornando al concetto di mancanza di compattezza certamente questa può riferirsi anche a questo come ad altro. Negli ultimi tempi ho comunque visto tante dimissioni in casa Juve, il capo del settore commerciale, il capo ufficio stampa e tante altre figure, e le dimissioni possono sicuramente dimostrare che qualcosa nella Juve non andava”. Moggi dedica quindi un pensiero a Massimiliano Allegri: “Non posso che fargli gli auguri, perchè se riuscirà a dare alla squadra un input per mettere in campo qualcosa in più, potrebbe continuare a dimostrare che la Juventus non finisce mai al di là di tutto ciò che succede”. A proposito di una possibile successione all'attuale allenatore, attraverso dimissioni o sollevamento dall'incarico e di un possibile arrivo di Conte a giugno, Moggi non si esprime: “Non dico nulla semplicemente perchè a me non piace parlare di cose di cui non so nulla”.