Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
Porrini: "Col Frosinone la Juve deve dare un segnale importante alle inseguitrici"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 23 febbraio 2024, 21:28Altre notizie
di Daniele Petroselli
per Bianconeranews.it

Porrini: "Col Frosinone la Juve deve dare un segnale importante alle inseguitrici"

"Bisogna ripartire al più presto. I risultati delle ultime partite non sono stati per nulla soddisfacenti, per questo occorrerà tornare almeno ad ottenere i tre punti. E' troppo riduttivo, a mio parere, dare la colpa alla partita andata male a San Siro in cui l'Inter ha dimostrato di essere superiore. Forse fin dall'inizio non c'è mai stata un'identità di gioco ben determinata, poiché la Juve delle ultime partite è stata soft e al di sotto delle previsioni". A dirlo a TuttoJuve l'ex Sergio Porrini. Che poi ha aggiunto: "Nei momenti di difficoltà bisogna sempre avere dei giocatori carismatici e dalla mentalità vincente, perché sono proprio loro i primi a portarsi sulle spalle il peso della sconfitta e dei risultati negativi. In Juventus, negli ultimi anni, sono mancate delle figure di questo spessore. Per cui è probabile che i risultati sono arrivati finché c'è stato entusiasmo, ma ora il gruppo così giovane sta un po' pagando il periodo. La partita col Frosinone diventa fondamentale per dare un segnale, soprattutto a quelle dietro".

Sulla sfida ha detto: "Il Frosinone deve guardare alla propria classifica e dopo una partenza brillante è incappato in una serie di risultati negativi. La Juve troverà una squadra agguerrita e che non può più fare tanti passi falsi, ma indipendentemente dall'avversario è chiaro che se ti chiami Juventus devi anche saper fare di un sol boccone il tuo avversario almeno dal punto di vista della cattiveria agonistica. Poi sappiamo benissimo che il risultato non è direttamente proporzionale al gioco espresso, però una reazione rabbiosa me l'aspetto".