Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Khéphren Thuram il primo nome di Giuntoli quando arrivò alla JuveTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 23 giugno 2024, 05:25Primo piano
di Mirko Nicolino
per Bianconeranews.it

Khéphren Thuram il primo nome di Giuntoli quando arrivò alla Juve

La Juventus sarebbe tornata forte sul centrocampista del Nizza, uno dei giocatori che il Football Director bianconero sogna da tempo

Negli ultimi giorni è tornato in auge per il mercato estivo della Juventus il nome di Khéphren Thuram, fratello dell’interista Marcus e figlio di Lilian, ex difensore bianconero. In scadenza di contratto nel 2025 con il Nizza, il ragazzo sarebbe il terzo obiettivo del centrocampo di Cristiano Giuntoli dopo Douglas Luiz (già fatto) e Koopmeiners.

Il nome del nazionale francese è salito prepotentemente di quotazioni per via dell’incertezza di Adrien Rabiot. Devo essere sincero, non mi sarei aspettato mai tre cartellini acquisiti a centrocampo dalla Juve, ma sembra proprio che il Football Director voglia fare all in. Come? Ovviamente sacrificando qualche pedina, come Federico Chiesa (rinnovo molto lontano al momento) ma anche come Arek Milik, centravanti che secondo Tuttosport piacerebbe al Nizza e potrebbe fare da parziale contropartita.

Insomma, il ds punta dritto su un suo pallino. Sì, perché come ebbi a raccontare sul mio profilo Twitter (oggi X), quello di Khéphren Thuram fu uno dei primissimi nomi fatti da Giuntoli quando sbarcò a Torino la stagione scorsa (ne parlò anche con Allegri quando i rapporti erano ancora cordiali). Ovviamente, altri tempi, poiché il calciatore aveva ancora due anni di contratto e inoltre il mercato bianconero era bloccato per via della questione finanziaria. Oggi sembrano esserci più spiragli, anche se la trattativa è ancora tutta da imbastire e portare a termine.