Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
Collovati: "Di Lorenzo-Chiesa, sì allo scambio. Cosa ha fatto Federico in 4 anni?"TUTTO mercato WEB
venerdì 14 giugno 2024, 20:38Altre notizie
di Daniele Petroselli
per Bianconeranews.it

Collovati: "Di Lorenzo-Chiesa, sì allo scambio. Cosa ha fatto Federico in 4 anni?"

Fulvio Collovati, in una lunga intervista a Radio Fuori Campo, ha toccato tanti temi. A partire dalla Nazionale: "L'Italia è una Nazionale giovane. Più che puntare sul talento, può giocare da squadra. Ha un allenatore che è molto valido, ma se è vero che nel calcio conta il talento, è altrettanto vero che serve qualcuno che sappia farti giocare da squadra nel vero senso della parola. L'Italia, piano piano, può fare questo; deve farlo, non avendo il Francesco Totti o l'Alessandro Del Piero di turno...". E sulal sua formazione ideale ha detto: "La difesa, più o meno, è quella. Parliamo di una squadra giovane, lo ripeto, per cui rischierei i giovani, che a volte sbagliano ma hanno anche quella sana dose di incoscienza. La mia coppia di centrali sarebbe formata da Alessandro Buongiorno e Riccardo Calafiori: due giovanissimi. Portiere? Lascerei Gigio Donnarumma, perché è una garanzia. Sulle fasce, Andrea Cambiaso e Federico Dimarco, anche se il primo sa giocare pure a sinistra. A centrocampo, Nicolò Fagioli, dato che Spalletti l'ha convocato, con Davide Frattesi e Nicolò Barella, due centrocampisti che fanno gol con facilità. In avanti,  Gianluca Scamacca, supportato da Federico Chiesa e Lorenzo Pellegrini".

Poi ha parlato del possibile scambio Di Lorenzo-Chiesa: "Alla pari no. Un attaccante, e lo dico da ex difensore, vale più di un difensore. Purtroppo è così, anche se le vittorie partono sempre dalla difesa, dalla garanzia del reparto arretrato: quando sei bello tutelato dietro, davanti chiunque può far gol... Gli attaccanti valgono di più, è inutile negarlo. Chiesa vale di più. Lo farei, ma non alla pari. Con conguaglio, certo che lo farei. Federico nei quattro anni che ha fatto alla Juve, cosa ha reso per chiedere uno stipendio superiore?! Mi metto nei panni di un dirigente della Juventus: in questi quattro anni, cosa ha fatto? E' stato più infortunato che altro... Chiaramente non è una colpa sua, ci mancherebbe altro, ma i suoi numeri nelle partite in cui ha giocato non parlano per un aumento di ingaggio".