Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Euro 2024, Sabatini: "Prestazione importante di Calafiori. Chiesa? Può dare di più"TUTTO mercato WEB
domenica 16 giugno 2024, 13:05Primo piano
di Fabiola Graziano
per Bianconeranews.it

Euro 2024, Sabatini: "Prestazione importante di Calafiori. Chiesa? Può dare di più"

Dalle colonne di Calciomercato.com, il giornalista Sandro Sabatini ha analizzato la prima vittoria dell'Italia a Euro 2024 contro l'Albania, soffermandosi tra gli altri sulla prestazione di Federico Chiesa della Juventus e dell'obiettivo di mercato bianconero Riccardo Calafiori. Queste le sue parole:

"Dopo il panico dei primi 30 secondi, si può anche sorridere, ma non è stato un sollievo comunque perché si è visto anche in pochi minuti che l’Italia era nettamente superiore a un’Albania effettivamente un po’ deludente. Sì perché come in tutte le altre partite degli Europei, si fa fatica a capire quanto è stata brava la squadra che ha vinto, rispettando il pronostico, ed è una regola fino a ora, e quanto invece è stata deficitaria quella che ha perso. Va detto che l’Italia è stata costretta a lottare più di Germania, Spagna, Svizzera, tutte quelle che l’hanno preceduta. Va anche detto che, effettivamente, partire com’è partita la Nazionale di Spalletti nemmeno in un film dell’orrore. L’errore di Dimarco poteva condizionare tutta la prestazione e, invece, da due compagni di Dimarco, ovvero Barella e Bastoni, sono arrivati i gol che hanno riportato il sollievo nell’Italia. La sottolineatura di alcune prestazioni indubbiamente importanti, come Calafiori alla terza presenza in Azzurro, come Pellegrini (degnissimo interprete della maglia numero 10) e anche Chiesa che ha dato qualche guizzo come si auguravano tutti quelli che erano preoccupati per le ultime prove del giocatore che, riguardo al talento, potrebbe dare sempre qualcosa di più. Anche l’Italia dovrà dare qualcosa di più contro la Spagna e, proprio per questo, gli Europei sono iniziati bene, ma dovranno proseguire meglio".