Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Podcast TJ
Vierchowod a RBN: "Per il post Chiellini no a Milenkovic. Dybala fragile mentalmente. Cosa manca a De Ligt..."TUTTOmercatoWEB.com
martedì 17 maggio 2022, 18:40Podcast TJ
di Quintiliano Giampietro
per Tuttojuve.com

Vierchowod a RBN: "Per il post Chiellini no a Milenkovic. Dybala fragile mentalmente. Cosa manca a De...


La sfida contro la Lazio ha segnato il doppio addio di Chiellini e Dybala, allo Stadium serata di emozioni. Intanto impazza il mercato e ci sono tre nomi importanti accostati ai bianconeri nelle ultime ore. Di Maria sarebbe ad un passo, probabile il ritorno di Pogba ed è concreta la pista Perisic, si tratta di giocatori a parametro zero. Questi argomenti sono contenuti nell'intervento in ESCLUSIVA a Fuori di Juve di Pietro Vierchowod. Lo "Zar" si è poi soffermato sulle potenzialità di De Ligt.   

L'ex difensore centrale che ha vinto la Champions League con la maglia della Juve è molto netto quando risponde sul possibile sostituto di Chiellini: "Dico subito che ho visto Sampdoria-Fiorentina e ritengo Milenkovic un giocatore non da Juve. Ovvaimente questa è la mia opinione personale. Prendere quattro gol in quel modo scolastico contro una squadra già salva, non è possibile. Il centrale serbo ha un bel fisico, ma se fossi con i bianconeri non lo prenderei. Si può optare per Bremer, ma in generale non ci sono più i difensori che l'Italia vantava una volta. I nostri allenatori non sono capaci ad insegnare sotto questo aspetto. Quindi sostituire Chiellini è difficilissimo. Per esempio, se prendi un ragazzo e non gli dici come si deve posizionare, non va bene. Bisogna fargli vedere il gesto da fare e come evitare alcuni errori”.

L'intervento integrale nel podcast