Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Il pagellone dei campioni
Juventus-Sassuolo 3-0 - E' subito Di Magia, Vlahovic che garra! Bremer e Perin insuperabili, non c'è nessuna insufficienzaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 15 agosto 2022, 23:20Il pagellone dei campioni
di Mirko Di Natale
per Tuttojuve.com

Juventus-Sassuolo 3-0 - E' subito Di Magia, Vlahovic che garra! Bremer e Perin insuperabili, non c'è...

PERIN 6.5 - Insuperabile. Un supplente di prima classe, perché questa sera Perin non ha fatto rimpiangere di certo Szczesny. E' un incubo per i propri avversari. 

DANILO 6.5 - Leadership e carisma, le doti fondamentali di Danilo non sfioriscono con il passare degli anni e delle stagioni. Sicurezza totale, per lui è buona la prima!

BONUCCI 6.5 - Partita onesta di Leo, alle prese con un paio di pericoli che ha saputo ben gestire con il nuovo compagno di reparto. Alla fine si mette in proprio e in versione assistman prova a far fare la tripletta a Vlahovic.

BREMER 7 - Insuperabile, parte II. Freddo, glaciale, non avverte nessuna emozione nell'esordio dello Stadium. Negli anticipi è onnipresente, nessun avversario infatti riesce ad anticiparlo. E a questo dato, forse, il pubblico di fede bianconera dovrà iniziare ad abituarsi seriamente.

ALEX SANDRO 6.5 - Finalmente Alex Sandro! Dopo qualche prestazione appannata di troppo, negli ultimi anni, il brasiliano torna vispo e reattivo ed è un costante pericolo per la difesa avversaria. Buon segnale per Allegri se è questo l'Alex Sandro della stagione 22/23.

Dal 60' DE SCIGLIO 6 - Ordinato e pulito, De Sciglio esegue perfettamente il compito tattico affidatogli e svolge un tema sufficiente.

CUADRADO 6 - Reduce da un virus intestinale, che ne mina la condizione atletica, il colombiano è poco lucido e non brilla come spesso gli è capitato. Nessun problema, avrà modo di rifarsi molto presto.

Dal 60' KOSTIC 6 - Qualche spunto, tanto per far capire al suo nuovo pubblico che tipo di giocatore è. La freccia serba inizia così a farsi conoscere e a scaldare i motori: molto presto lo commenteremo in maniera differente.

LOCATELLI 6 - L'ammonizione di inizio partita lo destabilizza, perché Locatelli perde un po' il campo e incappa in qualche errore di troppo. Non da lui. Ma c'è tempo, eccome se ce ne è, per rimediare alla grande.

Dal 75' ROVELLA 6 - Alla prima e ultima presenza (forse) con questa maglia, prova a mettersi in proprio e a farsi vedere.

ZAKARIA 6 - Un po' in difficoltà, ma regge bene l'urto del centrocampo ospite e prova a farsi vedere un po' di più nella ripresa. Finisce ko, con la speranza che non sarà nulla di grave.

MCKENNIE 6 - Un lampo nel recupero, ma come per Cuadrado vale il discorso della condizione fisica. Si muove tra le linee, evita punti di riferimento e la sua priorità sembra essere l'innesco. L'americano disputa un buon match e, di sicuro, potrà rivelarsi un'arma molto importante durante la stagione.

Dal 75' SOULE' 6 - L'occasione di poter crescere al fianco di Di Maria è troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire. Si fa trovare pronto, buona intensità e cambio di passo. Poco a poco, per Matias, potrebbe esserci anche più spazio!

DI MARIA 8 - Non poteva immaginare debutto più bello nel catino dello Stadium in festa per ogni pallone giocato. Che qualità quella mostrata: corre, dribbla e si mette in mostra, come se la carta di identità recitasse ancora 20. Il cuore brilla, lo mostra festante e nel tabellino iscrive il suo nome alla voce gol/assist. Si tocca l'inguine e appare un po' preoccupato, la speranza è che non sia proprio nulla di grave.

Dal 65' MIRETTI 6 - Alla prima giocata è subito accolto da un boato, dimostra personalità e va vicino anche al gol. 

VLAHOVIC 7.5 - E' tornato dalle vacanze con la rabbia e la grinta giusta. Affamato di gol su ogni pallone, dimostra una buona lucidità sotto porta e in più di un'occasione va vicino al tris. Dimostra un'ottima connection con Di Maria, in attesa di Kostic e di qualche altro nuovo arrivo dal mercato.