Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
A MENTE FREDDA - Juve involuta e quel dubbio sul futuro di AllegriTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 26 febbraio 2024, 15:00Primo piano
di Quintiliano Giampietro
per Tuttojuve.com

A MENTE FREDDA - Juve involuta e quel dubbio sul futuro di Allegri

Di buono c'è solo il risultato. Si dice così quando si vince una gara giocata però molto male. In buona sostanza sulla scia delle quattro precedenti, dalle quali la Juve ha raccolto due soli punti. Contro il Frosinone si è rivista la squadra degli ultimi due anni, confusa, priva di grinta, quasi fosse svuotata mentalmente. Com'è possibile dopo aver condotto un campionato comunque di livello? E' bastato dire addio al sogno scudetto per sgonfiarsi o in realtà ci sono problemi strutturali, prima mascherati dai risultati? La risposta l'avremo nelle prossime gare, in cui ci si aspetta il ritorno almeno alla solidità difensiva e alla compattezza del gruppo pre-Empoli. La zona Champions comunque sia è più vicina, ma è giusto non vanificare la crescita anche in chiave futura della squadra. In sintesi, raggiungere l'obiettivo il prima possibile, ma servono prestazioni comunque all'altezza. Bisognerà costruire per il futuro, sotto il profilo tecnico-tattico e psicologico. 

A proposito di futuro, sembra ancora alla Juve quello di Allegri. Almeno stando alle parole di Giuntoli prima della sfida contro il Frosinone: “Vogliamo tenere Allegri, sta facendo un grande lavoro prospettico e siamo felici di portarlo avanti. A tempo debito ci metteremo al tavolo per discutere del futuro”. Qualcuno le ritiene dichiarazioni di circostanza, considerando che resterebbe viva l'ipotesi Thiago Motta. Non va dimenticato che il tecnico livornese ha un altro anno di contratto, a 7 milioni, più 2 di bonus. L'elemento economico non è trascurabile, anzi. Dal canto suo, Allegri lo ha ricordato a chi magari l'avesse dimenticato: “Ho un contratto fino al 2025. Da 10 anni sono alla Juve e per me è un orgoglio, lavoro per questa società, per questa squadra, per la proprietà, con grande dedizione, amore e passione. Io e la dirigenza siamo in grande sintonia, ora pensiamo a qualificarci per la Champions”. Scongiurato quindi il divorzio. Almeno sulla carta. Non resta che aspettare l'incontro tra le parti, forse avverrà a marzo durante la pausa per le Nazionali.