Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Altre Notizie
TMW RADIO - Garbo: “Per il nome che porta il Milan, non può essere comparsa in Champions”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 13 agosto 2022, 07:50Altre Notizie
di TMWRadio Redazione
tmwradio

Garbo: “Per il nome che porta il Milan, non può essere comparsa in Champions”


Il giornalista Daniele Garbo è intervenuto a Maracanà su TMW Radio alla vigilia del fischio d’inizio della Serie A, queste le sue parole:

La lotta Scudetto sarà tra Milan e Inter?
“Faccio fatica a trovare una favorita, l’Inter forse è la squadra più forte, ma ci sono dei dubbi. Il ritorno di Lukaku è importante, ma dobbiamo capire che Romelu sarà. Se quello triste del Chelsea o quello grintoso di Conte. La seconda incognita è legata a Perisic che oggi non c’è più e la terza incognita è legata al tecnico che qualche pasticcio lo ha combinato. Il Milan si è rinforzato ma qualche dubbio davanti ce l’ho perché Origi non è un bomber e Giroud ha un anno in più. Attenzione poi alla Roma, con un paio di dettagli, diventerà una squadra da Scudetto”.

Perché c’è poco scetticismo nel Milan?
“Il Milan per il nome che porta non può andare in Champions a fare la comparsa. Arrivare quarti nel girone lo scorso anno gli ha spianato la strada per lo Scudetto. Quest'anno da testa di serie ha l'obbligo di andare agli ottavi e questo porterà via energie mentali e fisiche”.

Qual è la griglia alla viglia del campionato?
"Primo posto Inter, secondo Milan, terza Roma, quarta Juve".