Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / I fatti del giorno
I due casi del centrocampo della Juventus: il futuro di McKennie e Rabiot resta un rebusTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 21 giugno 2024, 00:38I fatti del giorno
di Tommaso Bonan

I due casi del centrocampo della Juventus: il futuro di McKennie e Rabiot resta un rebus

Weston McKennie è in uscita dalla Juventus. Non una novità, ma stavolta la destinazione resta un rebus, soprattutto dopo il rifiuto dello stesso statunitense di trasferirsi all'Aston Villa nell'ambito dello scambio che il club bianconero ha intavolato in queste settimane per Douglas Luiz (leggi qui le ultime). "Futuro? Deciderò dopo la Copa America", sottolinea lo stesso McKennie, che nell'intervista a The Athletic ripercorre le tappe della propria carriera.

McKennie ha poi parlato del suo ritorno alla Juventus, dopo il prestito al Leeds: "Quando devo dimostrare ancora una volta il mio valore ne traggo beneficio, perché questo mi rende ancora più onesto con me stesso in termini di impegno e concentrazione. Qualcosa scatta. È come una ricetta. Conosco gli ingredienti per realizzarla e poi... 'boom'. So che il sapore sarà buono. Dopo il rientro a Torino, sapevo che sarebbe stato impegnativo, non pensavo così tanto però: non avevo il mio armadietto, non avevo una stanza in albergo, non avevo un parcheggio. Mi sono cambiato negli spogliatoi con i ragazzi dell'Accademia, anche quando nello spogliatoio principale c'erano giocatori che non avevano mai giocato una partita con la Juventus perché erano sempre stati in prestito. E pensavo tra me e me: "Wow, sono stato via solo sei mesi. Torno e vengo trattato così. Non potevo nemmeno avere il mio numero di maglia (14), anche se nessun altro lo aveva preso. Mi sono detto: 'Ok, volete trattarmi così? Vi dimostrerò tutto sul campo'". Ora, come detto, tocca alla Copa America, poi McKennie deciderà il proprio futuro in maniera definitiva.


Il punto su Rabiot
Restando sempre al centrocampo della Juventus, tiene banco anche il futuro di Adrien Rabiot. Il francese sta valutando tutte le proposte che gli sono pervenute, compresa quella dei bianconeri. Dopo l'Arabia Saudita e la Premier League, anche LaLiga ha bussato alle porte del centrocampista, con il Real Madrid che avrebbe pensato a lui per il dopo Kroos. Intanto Giuntoli ha offerto alla madre-agente Madame Veronique un biennale con opzione per il terzo anno a cifre analoghe alle attuali, quindi circa 7,5 milioni annui- Il sì tanto atteso, però, non è ancora arrivato. E tra qualche giorno la Vecchia Signora potrebbe virare sul piano B.