HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

Radio Bianconera

LIVE TMW - Juve, Sarri: "Tutti vogliono evitare il Real. Demiral? Gran partita"

11.12.2019 23:44 di Ivan Cardia    articolo letto 16385 volte
Fonte: inviato a Leverkusen
LIVE TMW - Juve, Sarri: "Tutti vogliono evitare il Real. Demiral? Gran partita"
Dopo la vittoria per 2-0 col Bayer Leverkusen, il tecnico della Juventus, Maurizio. Sarri, prenderà la parola tra pochi minuti nella sala stampa della BayArena. Qui potrete seguire, come di consueto, la sua conferenza in diretta testuale.

23.25 - Ecco Sarri - L'allenatore toscano è appena arrivato in sala stampa. A breve il via.

Prima domanda: quando vedremo Dybala-Ronaldo-Higuain insieme dal primo minuto?
"Non lo so se li potremo vedere. Questa sera ho aspettato di avere la sensazione che ci fossero le condizioni per farli giocare insieme. Probabilmente se l'avessimo fatto dall'inizio la risposta degli avversari sarebbe stata diversa. Quando ho visto che si stavano aprendo spazi enormi siamo entrati con tutti e tre, ma perché lì c'erano le condizioni per farlo".

Lunedì c'è il sorteggio ottavi. Chiellini e Paratici hanno detto la loro, ci sono club che pesano di più a livello internazionale?
"Non lo so, vediamo. Io penso che si entri in una fase in cui il sorteggio può influire fino a un certo punto. Sono rimaste 16 squadre, c'è il meglio dell'Europa e chiunque ti tocchi è una squadra di grande spessore. Poi ci sono quelle di grandissimo spessore, ma è difficile avere preferenze a livello di sorteggio. Chiaramente tra le seconde ce n'è una pericolosissima, però ci sono squadre forti, le inglesi. Vediamo un attimo, bisognerà affrontare la partita al top, a prescindere dall'avversario".

Gol numero 128 in Champions per Cristiano Ronaldo. Alcuni contro la Juve. Cosa cambia avendo lui in squadra?
"Che Ronaldo sia un giocatore sopra agli altri è evidente. Ha vinto cinque volte il Pallone d'Oro, stiamo parlando di un fuoriclasse assoluto, poi questo non ti comporta che vai a vincere sempre e comunque perché hai Ronaldo. Si entra a giocare contro squadre forti, forse nessuno ha uno come Ronaldo ma sono pur sempre fortissime come squadre. Lui ci può dare una mano in questo percorso, ma anche lui ha bisogno che la squadra funzioni, soprattutto quando le qualificazioni sono in equilibrio. Abbiamo la fortuna di averlo, ma va messo nelle condizioni di poter rendere al meglio del suo potenziale".

Esiste una squadra favorita per la Champions?
"Così al volo risponderei City. Ho l'impressione che sia una squadra di grandissimo livello e che quest'anno abbia la testa più su questa competizione che sulla Premier, avendola vinta due anni di fila".

In questi due mesi si giocherà un po' di meno e potrà lavorare di più. Saranno determinanti?
"È una cosa importante per noi, perché prima di tutto possiamo lavorare, nella speranza che tornino tanti infortunati in modo tale da poter lavorare al completo e poter cercare di progredire a livello di espressione di gioco, di sicurezze. Stasera abbiamo dovuto inventarci qualcosa, Cuadrado ha sofferto per mezz'ora per inserirsi da interno, poi nel secondo tempo l'ha fatto un po' meglio. Ci sarà utile, nella speranza di poter lavorare a ranghi completi".

Vorrebbe evitare il Real Madrid?
"Penso che sia un pensiero comune per tutte le squadre che sono arrivate prime nel girone. Poi come ho detto si entra nella fase in cui bisogna sperare di far bene, più che nel sorteggio. Perché i sorteggi andranno sempre a peggiorare".

Ha ottenuto le risposte che si aspettava a livello di mentalità?
"Posso dire che in certi momenti sono stato contento, in altri molto meno. Se si parla di livello di applicazione e di voglia di fare risultato, sono stato molto contento. Come dicevamo ieri, era una partita pericolosa per le motivazioni, essendo già qualificati. Invece la squadra ha fatto una buona partita a livello di applicazione, poi a volte abbiamo sbagliato molto a livello di qualità tecnica. Però dal punto di vista mentale è una partita che lascia buoni segnali".

Da fuori, ha impressionato Demiral. Come giudica la sua prestazione, anche in chiave futura?
"La mia sensazione è che tutti e quattro dietro abbiano fatto una buona partita. Poi lui è più aggressivo e veloce, magari colpisce di più. Ha fatto una grande partita, con segnali di strapotere fisico e stasera ha sbagliato poco anche a livello tecnico. Però se si analizza bene la linea, a livello di movimenti, hanno fatto bene tutti e quattro. E avendoli cambiati tutti e quattro è una cosa che mi dà soddisfazione".

Buffon tornava oggi in Champions con la Juve. Ha fatto bene?
"Nel secondo tempo ha fatto bene sull'ordinaria amministrazione. Nel primo tempo ha fatto una buona parata e ha dato sicurezza. Non c'erano grandi dubbi. Buffon ha fatto un errore, in un'azione in cui quattro giocatori hanno fatto un errore. Resta nell'occhio solo perché da Buffon non ce lo si aspetta":

Tra i potenziali avversari c'è anche Mourinho.
"Ho avuto la fortuna di conoscerlo e ho un grandissimo livello di considerazione per lui. È una persona di un livello straordinario, anche molto diversa dall'immagine che si ha all'esterno di lui. Ritengo sia stata una fortuna conoscerlo. Giocare contro di lui non è semplice, rivederlo mi farebbe piacere".

Se la sente di dire qualcosa sull'Atalanta e la sua impresa?
"Sono contento, faccio i complimenti al mister e ai ragazzi. Ma anche alla società, perché ha fatto un percorso straordinario, con una proprietà di alto spessore. Però avevo visto ultimamente l'Atalanta e avevo visto ultimamente lo Shakhtar e vi dico che me l'aspettavo. E questo penso sia un grande complimento, perché dire che ci si aspetta che l'Atalanta passi in Champions vuol dire riconoscere che lavoro straordinario hanno fatto in questi anni".

Si conclude qui la conferenza stampa di Sarri.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510