Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / juventus / Serie A
LIVE TMW - Manchester City, parla Guardiola: "Cristiano Ronaldo? Decide lui dove vuole andare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 27 agosto 2021 14:49Serie A
di Ivan Cardia
live

Manchester City, parla Guardiola: "Cristiano Ronaldo? Decide lui dove vuole andare"

La sfida all'Arsenal, ma anche il probabile arrivo di Cristiano Ronaldo. Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, parla in conferenza stampa e affronta i temi caldi legati al club inglese.

14.36 - Inizia la conferenza stampa di Guardiola. Prima domanda proprio su Ronaldo: volete acquistarlo?
"Non posso dire molto. Kane continuerà nel suo club, una squadra fantastica come il Tottenham. Ronaldo era, penso che sia ancora, un giocatore della Juventus. Posso solo dire che nei 3-4 giorni rimanenti può succedere di tutto. Dal mio punto di vista, ci sono pochi giocatori, tra i quali Ronaldo, Messi e pochi altri, che decidono loro dove vogliono giocare. Sono dei leader e decidono loro. Sono più che contento della squadra che ho e penso che rimarremo così, ci sono molte cose al momento che sono ancora lontane".

Cosa pensa di poter allenare Ronaldo dopo Messi?
"Ripeto la stessa cosa. Cristiano deciderà dove giocherà, non il City o altri. Oggi è una conferenza complicata, domani abbiamo una partita importante e la conferenza riguarderà altri argomenti. L'unica cosa che posso dire è che sono contento di aver visto giocare Messi e Ronaldo, sono giocatori incredibili e gli si può solo dire grazie per quello che hanno fatto. Sono sempre stati fantastici. Non penso che vedremo più qualcosa del genere in futuro".

Cristiano Ronaldo è appena partito da Torino: vuole acquistarlo?
"Sono molto contento della squadra che ho. È cambiato un solo giocatore e sono concentrato sulla mia squadra. Ripeto quello che ho già detto: questo tipo di calciatore dove vuole giocare. Prendete Messi: ha deciso che voleva andare a Parigi e ci è andato. Sono loro ad aprire e chiudere le porte. Detto questo, ci sono situazioni che non posso controllare, io penso al lavoro da fare con la squadra".

Ha detto che lascerà il City nel 2023. Quando ha deciso così e può cambiare?
"Sono contento di poter rispondere. Non decido di lasciare tra due anni, se le cose non andranno bene potrò lasciare dopo 2-3 mesi, se vanno bene dopo cinque anni. Io ho detto che dopo il mio periodo al Manchester City mi prenderò una pausa, di sicuro c'è solo questo. Poi può succedere tra due mesi, due anni o cinque anni. Ora penso solo a far giocare meglio la mia squadra, ma l'unica certezza è quella, che prenderò una pausa dopo la fine di questa avventura. Poi magari tornerò ad allenare, con un club o con una nazionale. Ma non ho mai detto che lascerò il City nei prossimi due anni, grazie per avermi fatto chiarire questo aspetto".

Come ha reagito alla decisione di Kane?
"Il club ha fatto di tutto per prenderlo. Non abbiamo potuto fare un'offerta al Tottenham perché non voleva trattare e quando è così non c'è molto da fare, è una cosa perfettamente comprensibile. Se il Tottenham non vuole trattare, non trattiamo. Se avessero aperto la porta, ci avremmo provato, poi magari avrebbero sparato troppo alto. Ma Daniel Levy ha chiuso la porta, Kane è un giocatore del Tottenham e gli auguro il meglio".

Cosa pensa della vicenda legata alle trasferte dei calciatori sudamericani?
"Devo ancora parlarne col club, non ha senso andare a giocare con la nazionale e poi dover passare dieci giorni in hotel senza poter giocare. Credo che la posizione del club sia che non partiranno. Però ne abbiamo parlato due-tre giorni fa e dobbiamo rivederci ancora nei prossimi giorni per prendere una posizione definitiva. Credo che sia una cosa che riguardi tutta la Premier League. Noi paghiamo i giocatori, se tornano giovedì e noi abbiamo la partita il sabato, ma devono passare sette o dieci giorni in hotel, non ha senso".

Come sta De Bruyne?
"Sta migliorando, ma non sta ancora bene".

Partenza complicata in campionato per l'Arsenal, cosa ne pensa?
"Abbiamo giocato due partite, non venti. Credono molto in Mikel (Arteta, ndr) e fin qui si parla di due partite giocate. Serve tempo, non è tutto scontato".
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000