Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / lazio / Editoriale
Cuore Milan ma Pioli da oscar. Lazio, giusto segnare e basta falsi moralismi. Inter penalizzata dai viaggiTUTTOmercatoWEB.com
lunedì 18 ottobre 2021 09:00Editoriale
di Michele Criscitiello

Cuore Milan ma Pioli da oscar. Lazio, giusto segnare e basta falsi moralismi. Inter penalizzata dai viaggi...

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
Sullo 0-2 al 45' per il Verona neanche un euro avrei scommesso sul ribaltone Milan. Squadra con morti e feriti, sotto di due reti, questa settimana la Champions e invece.... ha dato un segnale bellissimo. Non era facile, anzi, quasi impossibile. Ribaltare 2 gol in 45 minuti; certo in queste situazioni la fortuna aiuta gli audaci ma il Milan è stato astuto e testardo. Grandi meriti a Pioli. Tra covid e infortuni ha rinunciato a mezza squadra, nonostante questo disastro i panchinari hanno fatto la differenza. Significa che c'è una grande gestione prima della parte tattica. Il Milan ci lascia solo un dubbio: può andare avanti fino in Primavera oppure, alla lunga, sarà costretto a fermarsi? Certo, se continua a perdere pezzi sarà impossibile andare avanti per Pioli ma fin qui sta facendo vedere grandi cose. Il Milan gioca e quando non riesce a giocare comunque la porta a casa con il cuore. Meriterebbe qualche ritocco a gennaio ma soprattutto avanti con un Giroud al 100% la musica cambierebbe parecchio. Adesso c'è la Champions. In Portogallo sfida da dentro o fuori. Non si può non vincere per continuare a sognare.
Lazio-Inter resterà negli occhi di tutti per la rissa e perché la Lazio non si è fermata con l'uomo a terra. Siamo il Paese dei falsi moralisti per questo calcisticamente, e non solo, non cresceremo mai. Parliamo di sportività in Italia dove facciamo giocare ancora gente che si faceva autogol volutamente, Masiello in Bari-Lecce, abbiamo rimesso tutti in circolazione, facciamo arbitrare chi fa le creste sui rimborsi a insaputa della Federazione e poi parliamo di una Lazio non sportiva perché ha continuato a giocare con un avversario a terra? Punto 1: l'avversario non versava al suolo in condizioni gravi. Punto 2: ci sono 4 arbitri e se nessuno di loro interrompe il gioco non devono essere avversari in possesso palla a farlo. Punto 3: queste sono le conseguenze quando un atto normale diventa anormale dopo che per anni abbiamo fatto questa sceneggiata di buttare la palla fuori se un avversario è a terra anche con semplici crampi. Non ci interessa se è stato a favore della Lazio o dell'Inter, la prossima volta l'Inter deve fare lo stesso. Si deve giocare. Non dobbiamo abbassare i ritmi della gara e spezzare il gioco come pre tattica. Se uno sta a terra ci resta. Se sta male davvero saranno colpevoli i 4 arbitri ad aver lasciato giocare. Che Lazio-Inter serva da lezione a tutti. Uomo a terra si gioca. La sportività non c'entra nulla perché queste solo le solite furbizie da falso quartierino.
L'Inter senza Lautaro e con la Champions alle porte, ovviamente, è stata penalizzata dalla trasferta di Roma come tante altre ma è ovvio che se ci ritroviamo un calendario così fitto i grandi club rischieranno sempre di perdere punti a ridosso delle soste Nazionali. La Lazio dopo la vittoria del derby e la figuraccia di Bologna deve trovare continuità. Bene il successo sull'Inter ma non puoi vincere contro le grandi e perdere punti con le piccole. Per l'Inter partita strana e storta. Martedì in Champions sarà decisiva. Lì si che non si potrà davvero più sbagliare.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000