Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / lazio / L'Angolo di Calcio2000
Ora fate largo allo tsunami Conte: chi lo prenderà? Su Retegui ci andrei piano…TUTTO mercato WEB
mercoledì 29 marzo 2023, 06:00L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

Ora fate largo allo tsunami Conte: chi lo prenderà? Su Retegui ci andrei piano…

Ci siamo: Antonio Conte non è più l’allenatore del Tottenham. Nella sua esperienza alla guida degli Spurs non ha vinto neanche un titolo (non gli accadeva dai tempi in cui allenava l’Atalanta) ma ha diviso i tifosi. C’è chi ha festeggiato alla notizia della risoluzione del contratto e chi, invece, gli ha chiesto umilmente scusa. Poco importa un giudizio sul suo operato al Tottenham (a mio modesto parere più che discreto), è decisamente più stimolante provare a capire dove potrebbe accasarsi ora. Un fatto è conclamato: Antonio Conte vorrebbe tanto tornare ad allenare in Italia. Sembra stanco dell’estero e, in particolare, della Premier League. Gli manca il calcio italiano con tutte le polemiche che lo contraddistinguono… Ma chi può permettersi lo tsunami Antonio Conte? Perché, sia chiaro, con lui alla guida, c’è da mettere in preventivo di tutto. Non è un tipo da compromessi, non è uno che sta zitto e non gioca per partecipare. Dall’altro canto, è un vincente. La sua abilità nell’incidere sulle squadre che prende in mano è leggendaria…
Personalmente sarei felice di vederlo alla guida della Roma. Che sia chiaro: spero che José Mourinho continui a guidare i giallorossi anche la prossima stagione ma ho la sensazione che, a giugno, lo Special One andrà altrove. Ecco, se José Mourinho dovesse lasciare la capitale, credo che Antonio Conte sarebbe la scelta giusta per continuare a spingere a mille. Immagino già i media locali. Si parlerà solo di Antonio Conte… A livello sportivo, pensate al Derby con Antonio Conte sulla panchina giallorossa: spettacolo assicurato!
Poi ci sarebbe l’opzione B. Escluderei (anche se non si sa mai) un suo ritorno alla Juventus o all’Inter. Max Allegri sta facendo bene a Torino e Simone Inzaghi è in corsa su fronti importanti a Milano, sponda nerazzurra. Ci sarebbe il Milan… Non la voglio gufare a Stefano Pioli (che stimo e ammiro) ma dovesse andar male il finale di stagione, uno come Antonio Conte potrebbe rinvigorire il Diavolo come nessun altro. Tuttavia, mi auguro che Stefano Pioli conservi il suo posto… Vorrebbe dire che il Milan farà il suo dovere in questa ultima fetta di annata.
Comunque vada, rivoglio Antonio Conte in Italia. Ce lo meritiamo…
Chiudo con il tema del momento: il futuro di Mateo Retegui… Due gol in Nazionale in due partite. Ho sentito di tutto. Per alcuni è già paragonabile ai grandi centravanti azzurri del passato. Moltissimi club italiani stanno provando a prenderlo. Possibile che non impariamo mai? Perché abbiamo questo insensato modo (parlo soprattutto dei media) di esaltare un giocatore dopo due partite discrete? Ha segnato, si è comportato bene ma ha giocato due, dico due, partite… Ci andrei piano, anche per non rischiare di vestirlo da campione quando, al momento, ancora non lo è. Ha del potenziale, nessuno lo nega, ma come tanti altri. Diamogli il tempo di crescere e migliorare. Non è il salvatore della patria, almeno non ancora…