HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lecce » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

Clamoroso sorpasso all'ultima curva. Atalanta-Hellas Verona termina 3-2

07.12.2019 16:57 di Simone Bernabei    articolo letto 11426 volte
Clamoroso sorpasso all'ultima curva. Atalanta-Hellas Verona termina 3-2
© foto di www.imagephotoagency.it
Atalanta-Verona 3-2 (23' Di Carmine, 44' Malinovskyi, 58' Di Carmine, 64' Muriel, 90+3' Djimsiti)

Gran bella partita, quella andata in scena al Gewiss Stadium fra Atalanta e Hellas Verona. Col risultato che alla fine premia i padroni di casa, lasciando all'Hellas solo i rimpianti per una partita ben giocata dal 1' al 90'. Per i padroni di casa reti di Ruslan Malinovskyi, Luis Muriel e Berat Djimsiti, mentre per l'Hellas doppietta di Samuel Di Carmine.

DI CARMINE A SORPRESA - La partita, un po' a sorpresa, nei primi 20-25 minuti prova a farla l'Hellas Verona. L'Atalanta si rende pericolosa due volte con Muriel, ma il colombiano spreca clamorosamente la doppia occasione davanti a Silvestri. Ma il Verona ha il pallino del gioco in mano e al 23' trova il vantaggio: fallo laterale di Faraoni, dormita generale della difesa orobica e vantaggio firmato da Samuel Di Carmine in mezzo alle proteste dei padroni di casa per un presunto secondo pallone in campo al momento della battuta della rimessa laterale. Ma il VAR certifica la bontà del vantaggio scaligero.

MALINOVSKYI LA RIPRENDE - Al 28' Ilicic chiede il cambio per un problema muscolare, al suo posto dentro Ruslan Malinovskyi. E proprio l'ucraino, ad una manciata di secondi dall'intervallo, trova il pareggio con un grandissimo tiro mancino dal limite dell'area che fulmina Silvestri, portando il risultato sull'1-1.

CONTROPIEDE HELLAS, ANCORA DI CARMINE - Al 57', dopo un buon avvio di ripresa degli ospiti, ecco il nuovo vantaggio Hellas ancora con Samuel Di Carmine: Empereur anticipa Malinovskyi e lancia il contropiede di Pessina che rifinisce per Lazovic. Il serbo vede dall'altra parte dell'area l'accorrente e liberissimo Di Carmine che a porta quasi spalancata non ha difficoltà a firmare il nuovo vantaggio.

MURIEL DI RIGORE - Al 64' altra svolta del match: Faraoni abbatte in area di rigore Castagne, l'arbitro Valeri fischia il calcio di rigore per la Dea dopo un on field review al VAR. Sul dischetto si presenta Luis Muriel che al solito non sbaglia, portando il risultato sul 2-2.

HELLAS IN 10, L'ATALANTA LA VINCE ALLO SCADERE - All'85' clamorosa ingenuità di Dawidowicz che commette fallo su Barrow a centrocampo, prende il secondo giallo e lascia i suoi in 10 uomini. L'Atalanta a questo punto fiuta l'impresa e attacca a pieno organico, trovando il clamoroso vantaggio al 93' con Berat Djimsiti. Il difensore è bravo a farsi trovare nel posto giusto al momento giusto, battendo per la terza volta Silvestri su assist di Toloi. E dopo una manciata di secondi l'arbitro Valeri fischia la fine sul risultato di 3-2.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lecce

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510