Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / livorno / Calcio
Lucarelli: "Mantenere la calma, l'anno prossimo il Livorno sarà in D"
martedì 17 maggio 2022, 19:15Calcio
di Lorenzo Palma
per Amaranta.it

Lucarelli: "Mantenere la calma, l'anno prossimo il Livorno sarà in D"

Livorno – Sono passate 48 ore dall’incredibile partita tra Livorno e Tau Altopascio, tante le analisi fatte dagli addetti ai lavori, a caldo da Angelini e a freddo da Toccafondi con la dichiarazione di questa mattina. Innumerevoli anche le parole spese dalla stampa cartacea e online, fattore comune nella società dell’Us Livorno è la delusione, nei social media e sui giornali la rabbia. Oggi pomeriggio arrivano anche le parole a freddo di uno spettatore d’onore che però come altre migliaia era allo stadio con la famiglia per assistere ad una festa, si tratta di Cristiano Lucarelli, arrivato allo stadio con il fratello Alessandro Lucarelli, entrambi coi loro figli, Mattia e Matteo, che stanno muovendo i loro primi passi nel calcio che conta da qualche anno.

L’allenatore della Ternana attraverso il suo profilo Instagram esterna il suo pensiero sulla partita del Livorno corredandolo di un video che ritrae la curva cantare, l’unica nota positiva di questa domenica che vorremmo tutti lasciarci alle spalle ma che rimarrà inevitabilmente nella storia del Livorno come una delle più nere macchie sportive, queste le parole di CL99: “La delusione è grande , anche a distanza di due giorni, ma noi siamo talmente abituati alle tante e troppe delusioni che oramai non sentiamo più il dolore. Anzi le cicatrici che abbiamo sulla nostra pelle amaranto fanno si che la stragrande maggioranza di noi tifosi amino di più il Livorno quando perde che quando vince. Alle vedove gialle ricordo che il Livorno non si trova in Eccellenza per colpa di questa società, l’attuale proprietà sta cercando di rilanciare il calcio a Livorno con grande passione, soldi e amore per” il Livorno e Livorno “come da decenni non si vedeva! Per questo invito tutti a mantenere la calma, certo sarebbe stato meglio andarci con le nostre forze sul campo ( anche se esiste ancora la possibilità) ma perché fosse potuto accadere bisognava essere in tre... il Livorno l’anno prossimo giocherà in serie D al 100% punto!”.