Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / livorno / Calcio
Serie D. Sangiovannese-Livorno, le pagelle degli Amaranto
domenica 10 dicembre 2023, 23:32Calcio
di Gianluca Andreuccetti
per Amaranta.it

Serie D. Sangiovannese-Livorno, le pagelle degli Amaranto

San Giovanni Valdarno – Il Livorno di Giancarlo Favarin evita la prima sconfitta esterna stagionale grazie a una prestazione gagliarda e coraggiosa e nonostante le espulsioni di Bellini e di Tanasa che, a un certo punto dell’incontro, sembravano aver inaridito le velleità di fare risultato della squadra amaranto.

Qui di seguito vi proponiamo le pagelle della partita:

Ciobanu. Esame superato: prende più botte di un centravanti di sfondamento, ma va in terra e salta da una parte all’altra con grande prontezza di riflessi. Sembra migliorato persino nelle prese aeree che, nelle sue precedenti uscite, non sono sembrate il suo pezzo forte. Voto: 6,5.

Fancelli. Parte piano e male, ma cresce alla distanza e termina l’incontro da vero e proprio pilastro della difesa. Voto: 6,5.

Brenna. Fin troppo generoso, lo si trova spesso in attacco senza un apparente motivo e, poi, finisce per lasciar andare Benucci in occasione del gol: si sforza di essere sempre nel vivo dell’azione e, a volte, ci riesce. Voto: 6.

Bassini. Spesso lento e a volte impreciso, si fa notare per l’ardore con cui resiste all’assalto finale della Sangiovannese. Voto: 6.

Camara. Esterno basso, esterno alto, a un certo punto della partita è l’uomo più avanzato del Livorno che prova a ribellarsi alla doppia espulsione: determinante una sua deviazione su una conclusione ravvicinata di Regolanti. Voto: 6,5.

Nardi. Soffre la facilità con cui viene modificata la sua posizione in mezzo al campo e, in fase offensiva, è protagonista di un solo tiro verso la porta della Sangiovannese. Voto: 5,5.

Tanasa. L’espulsione di Bellini lo lascia come unico centrocampista puro in grado di fronteggiare le discese della Sangiovannese: l’espulsione, certamente ingenerosa, arriva quando il giocatore è già in affanno dal punto di vista fisico. Voto: 6.

Bellini. Non sappiamo cosa abbia detto all’arbitro e se abbia meritato l’espulsione, ma il suo cartellino rosso falsa una partita che il Livorno non potrà mai più rigiocare. Voto: 4.

Giordani. È uno dei più penalizzati dall’uscita dal campo di Bellini, ma conduce una partita tatticamente perfetta e impreziosita da un gol di pregevole fattura: peccato per l’ammonizione nel finale di gara. Voto: 7.

Cesarini. Rispetto alla gara con il Figline, non riesce neanche a essere egoista perché è fuori dal gioco e tocca pochissimi palloni: capiamo l’importanza di recuperare un giocatore di tale valore, ma il rischio è di giocare in inferiorità numerica. Voto: 4,5.

(8’ st Sabattini. Entra in campo quando la partita è già una corrida e, con un tiro da fuori, suona la carica che fa da preludio al gol amaranto. Voto: 6,5).

Luis Henrique. Spreca l’occasione più nitida della partita per il Livorno, consentendo a Barberini di sfoderare un intervento da incorniciare. Voto: 5.

(8’ st Mutton. Utile in fase difensiva, non si tira mai indietro quando c’è da dare battaglia: tuttavia, non gioca da attaccante. Voto: 6.).

All. G. Favarin. Si mette in evidenza per alcune scelte discutibili (l’impiego di Ciobanu, l’insistenza con cui schiera Cesarini dal primo minuto e la permanenza in panchina di Luci per tutti i 90 minuti su tutte), ma la reazione con cui la squadra raddrizza il risultato in inferiorità numerica e il carattere con cui la stessa squadra conserva il risultato di parità in doppia inferiorità numerica sono farina del suo sacco. Voto: 6.

Le pagelle della Sangiovannese

Barberini 7; Di Rienzo 6, Rosseti 6,5, Farini 6, Simonti 6 (37' st Canessa sv); Baldesi 6, Massai 6,5 (19’ st Sacchini 5,5), Nannini 6; Benucci 7 (31' st Oubakent sv); Regolanti 6,5, Bartolozzi 7 (35’ st Senesi sv). A disp.: Timperanza; Chelli, Dei, Disegni, Caprio. All.: A. Rigucci 5,5.