HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » milan » L\'editoriale
Cerca
Sondaggio TMW
Chi vincerà la Champions League 2019/2020?
  Liverpool
  Paris Saint-Germain
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Tottenham
  Manchester City
  Juventus
  Atletico Madrid
  Napoli
  Borussia Dortmund
  Barcellona
  Inter
  Chelsea
  Ajax

Cinque domande cinque per Marco Giampaolo. Quali scelte pensa di fare da qui in poi tra il sistema di gioco, Suso e Leao?

12.09.2019 00:00 di Franco Ordine    per milannews.it   articolo letto 1263 volte
Cinque domande cinque per Marco Giampaolo. Quali scelte pensa di fare da qui in poi tra il sistema di gioco, Suso e Leao?

Son passati giusti giusti due mesi dall’avvento di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan, in compagnia di Maldini e Boban che formano il nuovo ticket responsabile dell’area tecnica, e non abbiamo ancora a disposizione alcune notizie fondamentali per far funzionare la bussola della prossima stagione. Per orientarci abbiamo bisogno di fissare alcuni punti cardinali. È vero, come di recente ha sostenuto Vincenzo Montella, che c’è bisogno di tempo per far decollare una squadra con le ambizioni, la storia del Milan e le idee del tecnico abruzzese. Lui, Montella intendo, ne ha avuto ma ha dichiarato di recente che avrebbe avuto bisogno di altro tempo a disposizione per meritare un risultato diverso dall’esonero. Opinioni, naturalmente. Quello che sanno Giampaolo e tutto il Milan è che da domenica sera non c’è più molto tempo a disposizione per completare il puzzle. Il motivo è semplicissimo: la prossima settimana incombe il derby che, come dimostrano le storie recentissime dei rossoneri, hanno orientato in una direzione (virtuosa) o in un’altra (viziosa) l’inerzia della stagione. Poiché non sono ancora chiari e ben scolpiti gli orientamenti del tecnico, credo sia utile alla discussione tra i visitatori del sito e lo stesso interessato, semplificare la questione con una striscia di domande.

La prima: Giampaolo ha definito con quale sistema di gioco intende affrontare il campionato, al netto di cambi determinati da squalifiche, cali di forma e/o infortuni? Molti tecnici sostengono che non sono i sistemi di gioco a determinare i risultati ma l’obiezione cui non sempre si trova una risposta pertinente è la seguente: allora perché lo cambiate in presenza di risultati negativi, tipo Udine?

La seconda: poichè l’esperimento di Suso tre-quartista, perseguito per 45 giorni, è stato accantonato, a quale ruolo sarà destinato lo spagnolo che viene considerato uno dei pochi talenti top del gruppo squadra?

La terza: Bennacer ha raccolto più di un consenso dopo la prova, a dispetto di una condizione fisica approssimativa, con il Brescia e ha mostrato di prediligere il ruolo di play o regista che dir si voglia. Bene: quindi Biglia è fuori dalla formazione tipo?

La quarta: nel centrocampo ideale di Giampaolo che ruolo possono e devono avere Paquetà, Krunic e Calhanoglu? Ricordo, solo per rinfrescare la memoria collettiva, che Krunic è arrivato al Milan quando si è deciso –per rispettare i vincoli del FFP imposti dall’Uefa e le disposizioni in tal senso dell’azionista- di rinunciare a rincorrere il Sassuolo che aveva stabilito un prezzo ritenuto molto alto per Sensi, prenotato da Leonardo in larghissimo anticipo rispetto poi all’Inter.

La quinta: In attacco che ruolo avrà Leao che viene considerato, a larghissima maggioranza, da critici e conoscitori di calcio internazionale, il profilo più interessante del mercato milanista, giudizio peraltro condiviso da Boban che ne è stato un entusiasta protagonista? È prevista una staffetta temporale con Rebic di sicuro più pronto, per età ed esperienza diretta del calcio italiano, a giocare subito?

Dalla prossima conferenza di Giampaolo arriveranno di sicuro le risposte più interessanti a questi quesiti. Nell’attesa porgo i ringraziamenti in anticipo.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Milan

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510