Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / milan / Editoriale
Giorni caldi per Bennacer e Adli. Il Mondiale bivio per LeaoTUTTOmercatoWEB.com
domenica 20 novembre 2022, 00:00Editoriale
di Andrea Longoni
per Milannews.it

Giorni caldi per Bennacer e Adli. Il Mondiale bivio per Leao

Nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra la dirigenza del Milan e Moussa Sissoko, agente di Adli e di Bennacer.

Per il francese si profila un prestito: Pioli si aspettava di trovare un giocatore più pronto. L'ex Bordeaux ha bisogno di andare a giocare, ma il Milan per il momento vuole mantenerne il controllo. Anche perchè cederlo oggi significherebbe fare minusvalenza (Hauge fu pagato molto meno). Un peccato, viste le aspettative estive sul giocatore: chissà che un'esperienza altrove non possa restituire un giocatore più maturo.

Per il rinnovo di Bennacer, invece, siamo alla volata finale. La speranza è che si possa arrivare alla spunta verde in tempi molto brevi. L'unica variabile è rappresentata dal procuratore, dal quale, finchè non c'è la firma, si possono aspettare anche sorprese. Ma c'è grande fiducia, per un giocatore fondamentale per questa squadra. 25 anni il 1 dicembre, Ismael può crescere ancora a livello di esperienza e autostima: per lui la prospettiva è quella di poter diventare un top a livello europeo.

Tra le idee del Club sul mercato c'è la volontà di individuare un centrocampista che possa diventare il terzo titolare in mezzo al campo con l'algerino e Tonali: un rinforzo per caratteristiche più simile a Bennacer. Sperando ovviamente che quanto di buono fatto intravedere da Vranckx nei 45 minuti totali in cui sceso in campo, possa diventare una costante più frequente nel 2023.

Capitolo Leao: qui è il caos più totale, tra risarcimenti multimilionari, procure e firme sospette. Il fatto che prima della fine del Mondiale non ci saranno summit, fa capire quanto la finestra in Qatar rappresenti un fattore che può essere decisivo, nel bene o nel male. Sarà determinante innanzitutto scoprire quanto Rafa verrà impiegato dal ct del Portogallo. Fin qui per lui solo 3 presenze da titolare con i lusitani: giovedì è rimasto in panchina nel test contro la Nigeria. Se non riuscirà a essere protagonista, allora per Maldini potrebbe essere più facile arrivare al rinnovo a cifre 'umane'. Viceversa, dovesse esplodere nella rassegna mondiale, allora è molto probabile possano arrivare offerte monstre per lui già a gennaio, con un rinnovo che così diventerebbe ancora più difficile.

Non resta che attendere. In tutto questo, è chiaro che il Milan debba già avere un piano B e cioè iniziare e muoversi per affrontare  qualsiasi scenario. La volontà è di non privarsene a gennaio: ma di fronte a cifre folli, tutto può accadere.