Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Dal Ferraris in poi buio pesto. Solo uno squillo e mezzo nelle ultime otto partiteTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 29 novembre 2023, 15:00News
di Francesco Finulli
per Milannews.it

Dal Ferraris in poi buio pesto. Solo uno squillo e mezzo nelle ultime otto partite

Il Milan ha perso contro il Borussia Dortmund e ora non può neanche leccarsi le ferite perché sabato si scende di nuovo in campo e c'è bisogno di una reazione, che sia definitiva. Ormai la Champions League è appesa a un filo: serve un mezzo miracolo per accedere agli ottavi, serve vincere a Newcastle e sperare nella sconfitta del Psg a Dortmund. In tutto questo bisogna ritrovare una fiducia e una certezza dei propri mezzi che al Milan manca ormai da due mesi.

Era il 7 ottobre e i rossoneri vincevano al Ferraris di Genova una partita assurda contro il Genoa: una decisa dal gol contestatissimo di Pulisic e da Giroud finito in porta per l'espulsione di Maignan. Fino a sabato scorso, quando il Milan ha vinto contro la Fiorentina, quella è stata l'ultima vittoria in Serie A dei rossoneri. E lo è rimasta per 49 giorni. Tra quella trasferta ligure e oggi sono passati quasi due mesi e otto partite tra campionato e Champions: di queste il Milan ne ha vinte solamente due. Una contro la Viola, appunto, e poi quella contro il Psg in Europa. Troppo, troppo poco, uno squillo e mezzo in due mesi di stagione: già perchè se la vittoria contro i parigini era stata convincente, quella contro la Fiorentina era stata buona solo per i tre punti. Sempre nell'arco di queste gare i gol subiti sono stati 13 e quelli segnati 9. Letteralmente buio pesto su Milanello.