Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
MN - Milan, l'eventuale stop in Champions si ripercuoterà (anche) sui conti: i numeri nel dettaglioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 30 novembre 2023, 18:00Primo Piano
di Manuel Del Vecchio
per Milannews.it

MN - Milan, l'eventuale stop in Champions si ripercuoterà (anche) sui conti: i numeri nel dettaglio

Con la sconfitta di San Siro contro il Borussia Dortmund si complicano maledettamente le possibilità del Milan di superare la fase a gironi e qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League. La classifica del girone F infatti recita: Borussia Dortmund 10, PSG 7, Newcastle 5, Milan 5. L'aritmetica non ha ancora condannato i rossoneri, che possono ancora passare. C'è però un'unica combinazione che premierebbe la squadra di Stefano Pioli: il Milan che vince in trasferta, nell'ultimo turno, contro il Newcastle ed il Borussia Dortmund che va a battere il PSG in casa. Difficile sì, molto, ma non impossibile.

Arrivati a questo punto comunque è bene iniziare a farsi i conti, per capire che tipo di introiti, potenzialmente, il Milan andrebbe a non incassare (e non a perdere, che vuol dire un'altra cosa. Come si fa a perdere qualcosa che ancora non si ha?) nel caso in cui dovesse fallire nell'impresa. Prima però è importante anche capire che tipo di introiti ha avuto il club rossonero lo scorso anno, quando è arrivato fino in Semifinale di Champions League (risultato che mancava da più di 15 anni).

INCASSI UEFA CHAMPIONS LEAGUE 22/23

Premio partecipazione fase a gironi 15,6
Ranking storico 14,8
Market pool 1 8
Market pool 2* 4,8
Bonus risultato gironi 9,3
Divisione pareggi gironi 0.7
Accesso ottavi di finale 9,6
Accesso quarti di finale 10,6
Accesso semifinale 12,5
Multa FPF UEFA -2
*cifra minima
TOTALE (in mln di €) 83,9

Botteghino fase a gironi** 14,5
Botteghino fase ad eliminazione diretta** 17,6
**da detrarre IVA
TOTALE (in mln di €) 32,1

TOTALE 116mln di €

Va da sé che il risultato economico, ancor più di quello sportivo, è stato straordinario ed ha sicuramente dato una mano enorme al raggiungimento di un utile di bilancio di circa 6 milioni di euro: un risultato che mancava da 17 anni.
Con le difficoltà riscontrate quest'anno invece bisogna purtroppo mettere in conto che le probabilità di raggiungere lo stesso incredibile traguardo della passata stagione sono, almeno in questo momento, davvero basse.

Il Milan infatti fino ad ora ha incassato 15,64 milioni di euro per aver partecipato alla fase a gironi, a cui si aggiungono i 4,66 milioni derivanti dall'unica vittoria contro il PSG e i due pareggi contro Newcastle e Borussia Dortmund (2,8 milioni per vittoria, 930mila per pareggio), per un totale di 20,3 milioni di euro. A questi aggiungiamo il botteghino delle tre partite casalinghe (con l'IVA ancora da detrarre) da 18.701.537 €, per un totale di 39.001.537 €.

A questo bisogna aggiungere la cifra derivante dal Ranking Storico, che sarà distribuita sulla base delle prestazioni degli ultimi dieci anni, oltre che per dei punti bonus assegnati in base alle coppe europee precedentemente vinte. Il totale stanziato dalla UEFA è di 600,6 milioni di euro, e verrà distribuito in base a delle "quote di coefficiente", da 1,137 milioni ciascuna. La prima in classifica riceverà 36,38 milioni di euro, l'ultima 1,137 milioni. L'anno scorso il Milan ne ha ricevuti 14,8 per questa voce. Quest'anno potrebbe ammontare, cifra sicuramente non esatta ma puramente indicativa, sui 16-17 milioni di euro.

A tutto questo si aggiungono i ricavi derivanti dal Market Pool, che si dividono in due tranche: la prima verrà distribuita in base ai risultati nel campionato nazionale precedente (quest'anno al Milan tocca il 10% del totale destinato alle squadre italiane, essendo arrivato quarto in Serie A nella stagione 22/23), la seconda parte verrà corrisposta in proporzione al numero di partite giocate da ciascun club nella Champions League 2023/24. A questo punto della competizione quindi non è possibile fare una stima per quanto riguarda questa voce.

Alla luce di queste considerazioni (c'è certezza solo dei 39.001.537 € derivanti da botteghino e premi) se il Milan dovesse terminare la sua avventura in Champions League ai gironi andrebbe ad incassare verosimilmente, cifra puramente indicativa e con un range di errore al momento di circa 10-15 milioni di euro, 66.001.537 €. 

Rispetto ai 116 dello scorso anno sono, approssimativamente, 50 milioni di euro in meno. Ripetiamo, al momento non è possibile stanziare con certezza una cifra (lo si potrà fare solo al termine della stagione), ma ci si può comunque fare un'idea di come una prestazione sportiva deludente non permetta di arrivare agli ottimi risultati della passata stagione: questo, inevitabilmente, avrà ripercussioni anche sul prossimo calciomercato estivo.