Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Il Giornale: "Ormai arbitra la TV". Casarin: "Quello di Milan-Atalanta è un rigorino"
martedì 27 febbraio 2024, 11:10News
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

Il Giornale: "Ormai arbitra la TV". Casarin: "Quello di Milan-Atalanta è un rigorino"

L'edizione odierna de Il Giornale apre così questa mattina le sue pagine sportive: "Ormai arbitra la TV". Il quotidiano scrive che "il rigorino di Milan-Atalanta è la conferma che a dirigere non sono più i direttori di gara, ma chi sta davanti ai monitor nella centrale Var di Lissone". Questo il pensiero dell'ex arbitro Paolo Casarin: "I presidenti di società hanno voluto il Var e adesso non si possono lamentare. Doveva servire a evitare chiari ed evidenti errori, e invece è servito per dare dignità ai cosi detti rigorini. Quello di Milan-Atalanta è un rigorino appunto. Orsato impiega 3 secondi, non valuta l’entità dell’impatto, non vede che Holm si mette le mani in faccia colpito leggermente al fianco. Fino a quando non si danno 2 giornate ai simulatori, questa deriva non avrà fine". 

Casarin ha poi parlato anche del rapporto arbitro-VAR: "Ormai c’è lo scarica- barile. L’arbitro a Lissone vede il tocco, non ne giudica l’intensità, non lo valuta dal punto di vista calcistico ma per togliersi ogni responsabilità richiama il collega in campo al video. E così che nessuno si lamenti perché i rigorini si prendono e si incassano come dice Gasperini senza fare però l’interesse del calcio. Sta accadendo lo stesso in materia di fuorigioco, di fatto abolito dopo Roma-Inter".