Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
Gazzetta - Futuro Pioli: a maggio la decisione del Milan. Se dovesse vincere l'Europa League...TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 marzo 2024, 08:00Primo Piano
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

Gazzetta - Futuro Pioli: a maggio la decisione del Milan. Se dovesse vincere l'Europa League...

Quale sarà il futuro di Stefano Pioli? Si sa che il destino di ogni allenatore dipende dai risultati e questo vale ancora di più per il tecnico rossonero che punta ad incominciare a luglio la sua sesta stagione alla guida del Milan, la quinta dall'inizio (è arrivato durante la stagione 2019-2020 al posto dell'esonerato Giampaolo). Per guadagnarsi la conferma, oltre ovviamente a conquistare un posto nella prossima Champions League, deve fare "solo" una cosa, vale a dire arrivare in fondo all'Europa League

OBIETTIVO EUROPA LEAGUE - Lo riferisce stamattina La Gazzetta dello Sport che aggiunge che se poi dovesse vincere l'unico trofeo internazionale che manca nella bacheca di via Aldo Rossi allora le chance di restare al suo posto schizzerebbero ancora di più verso l'alto. Dunque una decisione sul futuro di Pioli verrà presa dal Milan solo a fine stagione, non prima, nonostante le ultime dichiarazioni di Gerry Cardinale testimonino un po' di insoddisfazione nella proprietà milanista: "Io e Ibra non siamo soddisfatti del fatto che non siamo numero uno al momento in Serie A". 

NESSUN COMMENTO - Il tecnico rossonero non ha voluto commentare queste dichiarazioni ("Non ho mai commentato le parole del proprietario: in quanto tale, la proprietà ha il diritto e il dovere di fare le proprie valutazioni"), ma piuttosto una risposta l'ha data il suo Milan con la vittoria all'Olimpico contro la Lazio. Un successo sofferto che però ha confermato ancora una volta che la squadra è al fianco del suo allenatore. In società, come è normale e giusto che sia, si fanno delle riflessioni, anche se le somme si tireranno solo tra tre mesi quando si saprà se il Milan avrà un trofeo in più in bacheca.