Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Rassegna Stampa
CorSera: "Ibra il volto di RedBird: 'Fonseca uomo giusto Niente oneman show'"
venerdì 14 giugno 2024, 08:30Rassegna Stampa
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

CorSera: "Ibra il volto di RedBird: 'Fonseca uomo giusto Niente oneman show'"

Il Corriere della Sera in edicola stamattina titola così: "Ibra il volto di RedBird: 'Fonseca uomo giusto Niente oneman show'". Ieri il Milan, attraverso le parole di Zlatan Ibrahimovic, ha annunciato il nome del nuovo allenatore che è Paulo Fonseca. Lo svedese ha spiegato in conferenza stampa a Milanello: "Il nuovo allenatore del Milan sarà Paulo Fonseca. Abbiamo studiato bene, abbiamo messo dei criteri su cosa cerchiamo e cosa vogliamo: con tanti pensieri abbiamo scelto Fonseca per portare la sua identità di quei giocatori che abbiamo, per come vogliamo che gioca la squadra con un gioco dominante e offensivo. Volevamo portare qualcosa di nuovo ai giocatori: abbiamo studiato come allena, come gioca, come prepara le partite. Portare qualcosa di nuovo anche a San Siro, dopo cinque anni. Con questi giocatori che abbiamo è quello che si sposa il più possibile. Fonseca è l'uomo giusto, siamo molto fiduciosi e ci crediamo tanto".

Ibra ha poi parlato anche del suo nuovo ruolo: "Il mio ruolo è semplice. Capisco che tanti chiedono. Sono Operating Partner di RedBird e la mia responsabilità è il Milan, lavoro molto vicino a Gerry Cardinale e faccio operazioni con Moncada e Furlani. Sono sempre tra Casa Milan, Milanello e Vismara: ma non è un one man show, ognuno ha il suo ruolo e ognuno è importante con la sua responsabilità. Come la squadra lavora in campo, ce ne è un'altra sopra che lavora. Semplice no?".