Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Pellegatti: "Magari se Kia parla con Ibra, lui si alza e se ne va. E invece nelle trattative non bisogna fare così. Ibra è stato sincero"
sabato 15 giugno 2024, 00:50News
di Antonello Gioia
per Milannews.it

Pellegatti: "Magari se Kia parla con Ibra, lui si alza e se ne va. E invece nelle trattative non bisogna fare così. Ibra è stato sincero"

Dopo la conferenza stampa di Zlatan Ibrahimovic, Carlo Pellegatti è stato intervistato da Cronache di Spogliatoio e ha rilasciato queste parole in merito al nuovo ruolo dello svedese: "Ibrahimovic è stato molto sincero. C'era questa voce che lui non voleva parlare con gli agenti e lui l'ha detto. Poteva anche dire che lui parla con tutti e invece così non è stato. Magari se Kia parla con lui, si alza e se ne va. E invece nelle trattative non bisogna fare così. 

Mi è sembrato esaustivo e sincero. Volevamo la garanzia Ibra? Finora non era mai comparso davanti ai microfoni, da oggi invece dovrebbe partire il Milan 2024-2025. Ha detto che quando deve parlare parlerà". 
 

LE PAROLE DI IBRAHIMOVIC

In merito al suo nuovo ruolo, Zlatan Ibrahimovic ha dichiarato oggi in conferenza stampa: 

Su Mino Raiola: "Tutti i giorni arriva l'informazione che ho scelto di non parlare con i procuratori perché non voglio avere dialogo con loro. Ancora sono bianco e nero: arrivo da vecchia scuola con Mino Raiola o Galliani, old school che è dritto. Se sbagliano con me è bianco o nero. Furlani e Moncada sono grigi, hanno più pazienza. Abbiamo cervelli sul tavolo che fanno il loro lavoro al top, poi ognuno prova e chiede. Però se arrivi dalla scuola di Mino..."