Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Serie A
Scissione Serie A-FIGC? Grassani: "Ecco come potrebbe avvenire"TUTTO mercato WEB
martedì 5 marzo 2024, 15:38Serie A
di Simone Bernabei

Scissione Serie A-FIGC? Grassani: "Ecco come potrebbe avvenire"

La Serie A guarda con interesse il modello Premier League. E tramite la Gazzetta dello Sport l'avvocato Mattia Grassani, esperto di diritto sportivo, ha detto la sua sul possibile percorso che potrebbe portare alla separazione fra la Lega Serie A e la FIGC:

Come potrebbe la Serie A lasciare la Figc?
"La separazione può avvenire o attraverso un accordo con la Federazione oppure attraverso una scissione unilaterale, che passi da una delibera di un’autorità politica (Ministero dello Sport), legislativa, del Coni o da un provvedimento giurisdizionale simile a quello visto in ambito europeo per la Superlega".


La Premier League è davvero un modello utile?
"La Premier League è il modello per eccellenza, in quanto autonoma rispetto alla FA (la Football Association, la federazione inglese) e legata a questa soltanto da un contratto di servizi. Parliamo di una società per azioni: ogni club partecipante detiene un’azione del valore simbolico di una sterlina, che i club retrocessi trasferiscono automaticamente ai club promossi dalla Championship. La FA detiene una “special share”, mentre la Football League, la Lega che organizza Championship, League One e League Two ne ha un’altra e un diritto di veto sulle decisioni su materie d’interesse comune".

Che cosa potrebbe portare alla Serie A quest’autonomia?
"Con un accordo con la Figc, la Serie A potrebbe dotarsi di un sistema di autoregolamentazione, anche all’accesso nella Lega, di arbitri propri e di organi di controllo che sostituirebbero la Covisoc: alla Figc competerebbero solo compiti amministrativi, di gestione dei rapporti tra Leghe, con gli organi sovraordinati come Fifa e Uefa e relativi alle competizioni delle nazionali. La possibilità di darsi da soli delle regole a quel punto potrebbe incidere sull’individuazione del numero delle squadre, delle retrocessioni, sul format, ma anche su extracomunitari, liste tesserati, criteri di rilascio delle licenze e la gestione dei ricavi come i diritti tv".