Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Altre Notizie
Mattioli: "Ibrahimovic, parole da aziendalista. Milan, Fonseca scelta soft"TUTTO mercato WEB
giovedì 13 giugno 2024, 15:09Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Mattioli: "Ibrahimovic, parole da aziendalista. Milan, Fonseca scelta soft"

tmwradio
Ospiti: Vitiello:" Non avrei preso Fonseca. I tifosi preferivano Sarri. Conte figura ingombrante." Mattioli:" Fonseca scelta coerente. Sarri non è da Milan." Ghisoni:" Fonseca non è una scelta migliorativa. Il nome giusto era De Zerbi." Maracana con Marco Piccari e Stefano Impallomeni.
00:00
/
00:00
Ospite di Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato il giornalista Mario Mattioli.

Milan, che ne pensa della scelta di Fonseca?
"Come scelta è ponderata, differente. Non so se è la scelta giusta. E' facile dire che si poteva andare su un altro profilo. Non sono convinto di quello che sta facendo la dirigenza attuale, per come è stato liquidato Pioli. Mi sarei aspettato un atteggiamento diverso con lui. E' una scelta soft, non è un rivoluzionario. Può andare bene, come anche non scatenare entusiasmi, come pare essere. Ma è un buon allenatore".


C'è scetticismo da parte dei tifosi. Era meglio magari un profilo come Conte o Sarri?
"Io penso che se avessero scelto Sarri sarebbero ricominciate le cinque giornate di Milano. E' un personaggio che si sposa con altre caratteristiche".

E sulle parole di Ibra che dice?
"L'intervista di Ibrahimovic mi sembra più falso di una moneta da un euro e mezzo. Ci ha detto delle cose che non sono da Ibra ma da aziendalista. Non conto le volte che ho parlato con lui, l'ho conosciuto dai tempi della Juventus e conoscendolo molte cose non le pensa ma sono parole da dirigente d'azienda, che ci sta".