Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Nato Oggi...
Steven Gerrard, la scivolata infame che gli macchiò la carriera. Ma leggenda in RedsTUTTO mercato WEB
© foto di Imago/Image Sport
giovedì 30 maggio 2024, 05:00Nato Oggi...
di Andrea Losapio

Steven Gerrard, la scivolata infame che gli macchiò la carriera. Ma leggenda in Reds

Un errore che racchiude una carriera. O meglio, la assorbe. Perché Steven Gerrard, uno dei grandissimi simboli del Liverpool, in Premier è ricordato per quello, oltre ai gol e agli assist. Dieci anni fa, nel 2014, i Reds erano vicinissimi ad alzare la Premier, dopo ventiquattro stagioni sempre dietro al Manchester United, al City, all'Arsenal e al Chelsea. Alla terz'ultima giornata il Liverpool affronta il Chelsea, ad Anfield, con il City primo inseguitore che giocherà poco dopo contro il Crystal Palace.

Sembrerebbe una vittoria facile per il Liverpool. O almeno, se non facile, presunta. Il Chelsea di Mourinho non sta facendo una grande stagione, anzi. Gerrard ha 34 anni, ha offerte da un po' ovunque, in particolare dalla Major League Soccer. Nel recupero del primo tempo, il dramma: Sakho la passa al proprio capitano, che scivola. Demba Ba prende la palla e, arrivato di fronte a Mignolet, lo fredda con il destro. Finisce il sogno dei Reds, perché nel secondo tempo Fernando Torres conduce il contropiede per il 2-0 di Willian.


Il centrocampista non vincerà mai la Premier. Lo ha fatto Klopp, anni dopo e fermando una maledizione durata tre decenni, ma Gerrard si può consolare con la vittoria della Champions, nel 2005. E per l'essere comunque un idolo, perché anche gli eroi, qualche volta, cadono. Oggi Steven Gerrard compie 44 anni.