Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / milan / Editoriale
Le mosse della Juve, la strategia del Napoli e una Roma instantTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 4 agosto 2022, 15:12Editoriale
di Luca Marchetti

Le mosse della Juve, la strategia del Napoli e una Roma instant

La Juve traccia la linea per l’ultimo mese di mercato. Idee chiare, anche se poi bisogna farsi trovare pronti per eventuali cambi di programma. La prima necessità è quella di coprire le spalle a Chiesa che ancora non sarà pronto al 100% per l’inizio del campionato. Ecco perché la pista Kostic continua ad essere quotata in casa bianconera. Bisognerà capire quanto investire, visto che nel frattempo sul croato è arrivato anche il West Ham, che finora ha offerto 15 milioni di euro più bonus. Poi l’attaccante. Come sappiamo il preferito è Morata, ma non è detto che sia il più facile da prendere. La Juve ci proverà, l’Atletico ha alzato il muro, chissà che l’amichevole a Tel Aviv non possa contribuire al dialogo fra le due società. Per il momento è no. Per questo la Juventus non lascia intentate le altre piste: sicuramente complicato Werner (il ritorno a Lipsia è affascinante), non è stato riscaldato Martial (che comunque gode della stima di Allegri) non ha ancora convinto in pieno Depay. Mentre Raspadori sì: ma ora la Juve non è pronta a fare questo investimento. Vuole capire come va per Kostic, vuole capire cosa succede con Morata, vuole capire anche cosa succede per Kean. Insomma una situazione di incastri. Ma nel frattempo Raspadori non aspetterà. Visto che la corte del Napoli è iniziata molto prima, già c’è stata una telefonata fra De Laurentiis e Carnevali (in cui è arrivata la prima offerta da 30 milioni) e soprattutto ne è prevista un’altra molto più operativa. Insomma il Napoli non rimane fermo e la situazione in casa bianconera potrebbe favorire e far mantenere il vantaggio acquisito da Napoli finora.
La Juve si schiarisce le idee, il Napoli prova l’affondo (e poi cercherà di andare a chiudere anche per Kepa, in porta per dare a Spalletti quei due elementi che mancano per rinforzare la squadra prima di definire la situazione con Fabian Ruiz) la Roma sta per accogliere Wijnalduum.
Ormai siamo all’accoglienza. Un giocatore pronto, di grande profilo internazionale. Come gli ultimi arrivi in casa giallorossa: Matic e Dybala. La Roma sogna, la società ha seguito il suo allenatore e sta cercando di accontentarlo nel modo migliore possibile. Cercando di approfittare delle occasioni di mercato in una maniera pazzesca. Dovesse arrivare anche Belotti la Roma avrebbe avuto la forza di prendere i migliori due attaccanti (in Italia) che si erano svincolati. Il mercato ci regala squadre con ambizioni rinnovate e con speranze di migliorare ancora quello che era successo la passata stagione. Le sfide per la Champions e lo scudetto si sono allargate: all’insegna di maggior equilibrio