Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / milan / Calcio femminile
L'Italdonne riparte dopo l'Europeo per conquistare il Mondiale: oggi a Chisinau il primo attoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 2 settembre 2022, 10:04Calcio femminile
di Tommaso Maschio

L'Italdonne riparte dopo l'Europeo per conquistare il Mondiale: oggi a Chisinau il primo atto

Questo pomeriggio alle 17:30, diretta su Rai2, L’Italia femminile scende in campo a Chisinau contro la Moldova per la prima delle due gare di qualificazione Mondiale che possono dare alle azzurre la seconda qualificazione consecutiva, mai successo prima, alla fase finale del torneo iridato.

“L’Italia vuole mettersi in sicurezza. Azzurre vicine alla qualificazione” è il titolo del Corriere dello Sport che continua sottolineando la ripartenza dopo l’Europeo deludente: “Le ferite si rimarginano e i coraggiosi sanno uscire dalle crisi più forti di come ci sono entrati. L'Italdonne si presenta a Chisinau, in Moldova, con l'obiettivo di far dimenticare i malumori di Euro 2022: adesso c'è un Mondiale da agguantare e oggi pomeriggio bisogna compiere un altro passo decisivo in quella direzione. Le azzurre nelle ultime due partite devono difendere 2 punti dalla Svizzera (stasera impegnata in Croazia), seconda nel gruppo G, così da garantirsi il primo posto e la qualificazione diretta alla rassegna iridata del 2023”

“Italia, un Mondiale per scordare l’Europeo”, è invece il titolo di Tuttosport che continua: “Moldavia e Romania sono gli ultimi ostacoli verso Australia/Nuova Zelanda 2023, servono due vittorie per tenere dietro la Svizzera e chiudere al primo posto. Importante è che non diventi un’ossessione, ma sia solo un motivo per trovare ulteriori stimoli. La volontà di riscattare il deludente Europeo è rimbalzata in tutte le dichiarazioni della vigilia della gara che oggi attende la Nazionale femminile. Come era normale attendersi, come è giusto che sia se, appunto, sarà vissuta nel modo giusto, in primis per il bene delle ragazze. Perché questa è un’altra storia, è un’altra bella storia. Che può valere la seconda qualificazione consecutiva al Mondiale”.